Il Bonus da 800 euro non spetterà più a tutti: cambiano i requisiti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:22

Il Governo intende restringere il campo degli aventi diritto al bonus, introducendo dei nuovi limiti reddituali. L’indennità non spetterà più a tutti, perchè i requisiti per beneficiarne cambieranno.

Bonus 800 euro, quali sono i requisiti per ottenerlo

Il Governo sta lavorando per definire gli ultimi dettagli del nuovo Decreto contenente delle misure volte al sostegno economico dei cittadini italiani. L’Esecutivo discute anche del bonus autonomi e secondo recenti indiscrezioni, i requisiti di legge necessari per ricevere l’indennità di 800 euro, cambieranno. Il bonus autonomi di 800 euro, dovrebbe essere erogato a maggio soltanto in favore di :

detentori di partite Iva;

soggetti che abbiano dichiarato un reddito minore di 35 mila euro nell’anno di imposta 2018;

Bonus autonomi a maggio le novità: riconoscimento selettivo di cosa si tratta

Secondo recenti indiscrezioni con il Decreto di maggio, il Governo potrebbe introdurre un’ulteriore novità in tema di bonus autonomi: il riconoscimento selettivo dell’indennità.

LEGGI ANCHE—->Stop pagamento di mutui e rate dei prestiti per un anno. Come fare

LEGGI ANCHE—->Reddito di emergenza, anche per i lavoratori in nero: cosa sta accadendo

L’INPS ad aprile ha versato il bonus sui conti correnti dei beneficiari in modo automatico, senza procedere a nessuna valutazione preventiva. Con il Decreto di maggio, invece, pare che l’Istituto previdenziale procederà all’accredito dell’indennità soltanto dopo un attenta valutazione. Ciò significa che l’INPS, prima di procedere all’accredito degli 800 euro, dovrà vagliare attentamente le domande inoltrate dai richiedenti.

LEGGI ANCHE—->Bonus 100 euro in busta paga: a chi spetta e come richiederlo

LEGGI ANCHE—->Bonus vacanze 2020: come funzionerà e cosa vuole fare il Governo

Se L’Istituto riterrà che il richiedente sia in possesso dei nuovi requisiti, accoglierà la domanda procedendo all’erogazione degli 800 euro. Nel caso in cui, invece, l’INPS ritenga che il richiedente non sia in possesso dei requisiti di legge, procederà al rigetto della richiesta. Al momento non si hanno notizie ufficiali, è necessario attendere l’entrata in vigore del Decreto per poter comprendere al meglio la nuova disciplina sancita dal Governo.