Stop pagamento di mutui e rate dei prestiti per un anno. Come fare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:45

Le Associazioni dei consumatori e le banche hanno sancito un accordo in forza del quale le rate dei mutui restano sospese per un anno. Il fine è quello di alleggerire la condizione finanziaria delle famiglie italiane, già fortemente compromessa a causa del Coronavirus.

Rate dei mutui sospese fino a 12 mesi

Le Associazioni dei Consumatori e l’Abi hanno siglato un accordo che prevede la sospensione delle rate dei mutui per 12 mesi. Una misura mirata al sostegno economico dei cittadini italiani. Rientrano negli ambiti di intervento dell’ accordo: i mutui garantiti da ipoteche su immobili non di lusso erogati prima del 31 gennaio 2020 a persone fisiche per la ristrutturazione degli stessi immobili ipotecati. Rientrano inoltre i mutui per l’acquisto di immobili non adibiti ad abitazione principale e che non rientrano nei benefici previsti dal Fondo Gasparrini o pur essendo connessi all’acquisto dell’abitazione principale non presentano le caratteristiche idonee all’accesso del Fondo Gasparrini. Oggetto di sospensione sono anche i prestiti non garantiti da garanzia reale a rimborso rateale erogati prima del 31 gennaio 2020. La sospensione comprende anche le eventuali rate scadute e non pagate dopo il 31 gennaio 2020. La ripresa del processo di ammortamento avviene al termine del periodo di sospensione con il corrispondente allungamento del piano di ammortamento per una durata pari al periodo di sospensione.

Sospensione delle rate: quali sono i requisiti

Per poter richiedere la sospensione, è necessario che il richiedente sia in possesso dei requisiti necessari:

la cessazione del rapporto di lavoro subordinato per qualsiasi tipo di contratto;

la sospensione dal lavoro o diminuzione dell’orario di lavoro per almeno 30 giorni;

l’insorgenza di condizioni di non autosufficienza, o morte sopravvenuta;

la riduzione di un terzo del fatturato, sia per i lavoratori autonomi che per i liberi professionisti la cui causa è la crisi generata dal nuovo Covid-19.

LEGGI ANCHE—>Reddito di cittadinanza: a chi spetta e come inviare la domanda

LEGGI ANCHE—->Bonus da 600 a 800 euro: chi può richiederlo e perchè

Le banche che hanno stipulato il patto  saranno rese note in un elenco apposito, pubblicato sul sito internet dell’Abi .Sul sito è presente il modulo da compilare per richiedere la sospensione del pagamento delle rate. E’ necessario allegare la documentazione necessaria. La banca a sua volta trasmetterà l’istanza alla Consap,entro 10 giorni dalla ricezione della richiesta.

LEGGI ANCHE—>Reddito di emergenza, anche per i lavoratori in nero: cosa sta accadendo

LEGGI ANCHE—->Bonus assunzione: a chi spetta e come richiederlo

La Consap nei 15 giorni successivi, comunica all’istituto di credito se ha accolto la domanda o l’ha rigettata. Spetterà poi alla banca comunicare al richiedente se l’istanza è stata accolta o meno, motivando i motivi in caso di rigetto.