Fase 2, Merkel: “Se Germania vuol star bene, l’Italia non può star male”

Fase 2, Merkel: “Se Germania vuol star bene, l’Italia non può star male”. Il direttore di Repubblica:”La prosperità tedesca è legata ai Paesi vicini”

Fase 2, Merkel: "Se Germania vuol star bene, l'Italia non può star male"
Fase 2, Merkel: “Se Germania vuol star bene, l’Italia non può star male” (GettyImages)

Se la Germania vuol star bene, l’Italia non può stare male“. Così la cancelliera tedesca Angela Merkel, sollecitando quindi a vincere insieme la battaglia contro l’emergenza Coronavirus. Il direttore di Repubblica Maurizio Molinari a Skytg24, commenta così le parole della Merkel:”Nel dire questo la Merkel ha ripetuto il concetto che la settimana scorsa il presidente tedesco aveva detto affermando che la prosperità tedesca è legata al benessere dei Paesi vicini“.

Leggi anche:—>Coronavirus, titolari non possono sottoporre dipendenti a test sierologici

Leggi anche:—>Covid, Brasile: primo focolaio Carnevale di Rio. Ecco il vero paziente zero

 

Molinari spiega che si tratta di “un messaggio innanzitutto ai tedeschi medesimi, ricordando la lezione di Kohl: la Germania può essere unita in quanto è un Paese Europeo. Questo è il patto nascente grazie al quale abbiamo un’unione monetaria e L’unione Europea di oggi”.  Poi, un invito alla popolazione tedesca: “I tedeschi devono mettere da parte il loro egoismo nazionale e far prevalere la consapevolezza che i loro interessi, a cominciare da quelli economici, sono sostenuti dal benessere e dalla capacità di consumo dei Paesi che li circondano. C’è però anche un messaggio da parte dei Paesi confinanti. La Germania si mostra attenta nei confronti dei Paesi che hanno sofferto di più”.
Il direttore di Repubblica conclude il suo intervento con un invito anche agli altri Paesi europei. “Al contempo“, dice, “credo che gli altri Paesi come l’Italia debbano fare attenzione a ciò che ha distinto la Germania in questa crisi: ossia una gestione sanitaria migliore rispetto agli altri Paesi“.