Home Cronaca Guerini: “Frecce Tricolori disegneranno bandiera nel cielo fino al 2 giugno”

Guerini: “Frecce Tricolori disegneranno bandiera nel cielo fino al 2 giugno”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:25
CONDIVIDI

Il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, ha scritto su Twitter che le Frecce Tricolori disegneranno la nostra bandiera, simbolo di unità, nel cielo fino al 2 giugno.

Guerini- Frecce Tricolori disegneranno bandiera nel cielo fino al 2 giugno (Getty) - meteoweek.com
Guerini- Frecce Tricolori disegneranno bandiera nel cielo fino al 2 giugno (Getty) – meteoweek.com

Gli aerei dell’Aeronautica militare italiana della squadra acrobatica delle Frecce Tricolori sorvoleranno i cieli delle nostre Regioni per celebrare la Festa della Repubblica a partire da questa mattina e fino al 2 giugno. La parata ufficiale ai Fori Imperiali, solitamente prevista a Roma per la celebrazione, non ci sarà a causa del pericolo di assembramenti, ma verrà deposta una corona di alloro dinanzi all’Altare della Patria dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Inoltre il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, ha deciso che la manifestazione si terrà in tutta Italia, attraverso un tour di cinque giorni, durante i quali gli aerei della Pattuglia Acrobatica Nazionale voleranno sui cieli di 21 città per un “abbraccio tricolore”.  I voli si chiuderanno simbolicamente il 2 giugno, Festa della Repubblica, con il sorvolo di Roma.

In occasione dell’inizio di questa manifestazione, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha scritto sulla sua pagina Twitter: “la nostra bandiera è simbolo di unità: da oggi le Frecce Tricolori la disegneranno ogni giorno nel cielo italiano, sorvolando tutte le regioni. Sarà un grande abbraccio agli italiani che si chiuderà a Roma il 2 giugno per la Festa della Repubblica“.

Le Frecce Tricolori effettueranno, quindi, da oggi una serie di voli e sorvoleranno tutte le regioni italiane per portare a tutti un abbraccio simbolico in segno di speranza e di unità. Si parte oggi da Trento, poi Codogno, la prima zona colpita dall’epidemia di Coronavirus e prima zona a dover essere isolata per l’emergenza sanitaria, Milano, Torino e Aosta. Domani, martedì 26 maggio, le Frecce Tricolori passeranno sul cielo della Liguria, a Genova, della Toscana e il centro della manifestazione sarà sui cieli di Firenze, poi Perugia e L’Aquila. Il 27 maggio sarà la volta di Cagliari e Palermo; il 28 maggio di Catanzaro, Bari, Potenza, Campobasso e Napoli; il 29 maggio su Loreto, dove è ospitato il Santuario della Madonna protettrice dell’Arma Azzurra, Ancona, Bologna, venezia e Trieste, in base al programma diffuso sulla pagina Facebook ufficiale delle Frecce Tricolori.