Covid in Brasile, Bolsonaro: “Mi dispiace per le vittime, ma moriremo tutti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:33

Non si arresta la pandemia di coronavirus in Brasile, che anzi raggiunge il picco di morti nella giornata di oggi; emblematiche in tal senso le parole del leader Bolsonaro: “Mi dispiace per i morti, ma moriremo tutti”.

Bolsonaro coronavirus

Continua a salire tragicamente il numero dei decessi da coronavirus in Brasile, e proprio durante l’ultimo discorso pronunciato dal presidente Jair Bolsonaro, rivolto ad alcuni suoi sostenitori davanti al palazzo presidenziale di Brasilia, ci si è riferiti al dramma con parole dolorose e toccanti. “Mi dispiace per tutti i morti di Covid, ma è la fine di tutti noi“, avrebbe infatti risposto Bolsonaro, mentre una sostenitrice gli chiedeva “una parola di conforto”. “Abbi fede che cambieremo il Brasile“, avrebbe poi aggiunto sempre rivolgendosi alla donna, che ha anche citato alcuni passi della Bibbia.

LEGGI ANCHE: Nuove polemiche sull’app Immuni: l’immagine che fa tanto discutere

LEGGI ANCHE: Fuga dal carcere di Rebibbia: segate le sbarre, gli evasi si sono calati con la corda

Dramma in Brasile: sale ancora il bilancio dei morti da Covid

Le parole di Bolsonaro sopraggiungono con la diffusione di dati devastanti. Il Brasile, infatti, ha registrato oggi il nuovo record di vittime mietute dalla pandemia di coronavirus: 1.262 nelle ultime 24 ore, con il bilancio totale che ora sale a 31.199 morti. Una conta, questa, tra le più alte al mondo, e che molti osservatori ritengono essere dovuta anche alla continua opposizione del governo al lockdown del Paese, così come anche alla scelta di puntare su terapie non approvate dall’Oms, preferendole ai tamponi e ai test.

Coronavirus Brasile

Bolsonaro ha infatti spinto sull’uso del farmaco antimalarico clorochina nei pazienti affetti da Covid sin dai primi sintomi della malattia. Una posizione è costata le dimissioni a due ministri della Salute, Luis Henrique Mandetta e Nelson Teich, ora rimpiazzati dal generale Eduardo Pazuello. E accanto a lui, il milionario Carlos Wizard è stato eletto per una posizione chiave nel ministero della Sanità, diventando responsabile della segreteria di Scienza, Tecnologia e Forniture strategiche del dicastero.

LEGGI ALTRE NOTIZIE DI POLITICA: CLICCA QUI

Una strategia, questa, attivata da Bolsonaro con lo scopo di incoraggiare l’uso della clorochina, sulla qualche si è espresso di recente: “Ci sono persone che criticano la clorochina ma non c’è alternativa, è quello che c’è al momento. Ci sono buoni riscontri e bravi dottori che ne difendono l’uso”. Ma le proteste continuano, e tra gli oppositori si contano anche gli attivisti di Anonymous Brasil che, secondo quanto si apprende, hanno divulgato sui social documenti privati del leader populista, insieme a quelli dei figli e di alcuni ministri.