Ansel Elgort, protagonista di Colpa delle Stelle accusato di stupro

Ansel Elgort si è fatto conoscere al grande pubblico prendendo parte a due progetti cinematografici che hanno avuto un enorme successo tra gli spettatori più giovani: da una parte la saga di Divertent, dall’altra il commovente film Colpa delle Stelle. Successivamente ha preso parte a pellicole con velleità molto più artiste, come Baby Driver e, successivamente, Il Cardellino, dove ha recitato al fianco di Nicole Kidman.

Ansel Elgort

Ora che la sua carriera sembrava pronta a decollare, portando l’attore a discostarsi dai ruoli più prettamente adolescenziali, sulla testa di Ansel Elgort è arrivata un’accusa gravissima mossa per mano di una fan che lo ha denunciato su Twitter per stupro.

Il racconto fatto dalla fan di Ansel Elgort

Tutto è iniziato quando un’utente di twitter, che cela la sua identità dietro il nickname di Gabby racconta di un incontro avuto sull’attore quando lei aveva 17 anni ed era, dunque, minorenne. All’epoca Elgort aveva, invece, 20 anni. E sebbene la differenza d’età non fosse affatto abissale, resta il fatto che l’attore era maggiorenne.

Nel racconto la ragazza non fa che ripetere più volte “avevo solo 17 anni”, mettendo l’accento proprio sull’elemento più grave del suo racconto, ossia il fatto che fosse minorenne. Nel racconto, la ragazza specifica di aver contattato su Instagram il suo idolo cinematografico a due giorni dal proprio compleanno, nella speranza di ottenere l’attenzione di Ansel Elgort pur senza farsi molte illusioni.

Ma non solo Elgort le avrebbe risposto: le avrebbe inviato anche il suo contatto Snapchat privato per poter chiacchierare in privato e poi organizzare l’incontro che secondo il racconto di Gabby si è tramutato in un incubo.

Ansel Elgort

LEGGI ANCHE —-> Stasera in tv | 17 giugno | Colpa delle stelle, l’amore doloroso di Hazel

LEGGI ANCHE —-> Tokyo Vice | interrotte le riprese della serie di Ansel Elgort in Giappone

Ecco quello che la ragazza ha scritto su Twitter: “Ero solo una bambina ed ero una sua fan quindi, quando lo abbiamo fatto, invece di chiedermi se volessi smettere di fare sesso, sapendo che era la mia prima volta, che stavo gemendo di dolore e che non volevo farlo, le uniche parole che sono uscite dalla sua bocca sono state: ‘dobbiamo sbloccarti’. Non ero lucida mentalmente in quel momento. Mi ero dissociata da me stessa e sentivo solo che la mia mente era altrove. Ero in stato di shock e non potevo andarmene, pesavo solo 48 chili”.

Al momento non ci sono prove sulla fondatezza di queste accuse, né ulteriori sviluppi, per cui l’attore resta innocente fino a prova contraria, sebbene su Twitter si sia già acceso il dibattito e il “tribunale dei social”: da una parte coloro che hanno già condannato l’attore, dall’altro chi invita alla prudenza, utilizzando la storia di Johnny Depp e Amber Heard come metro di giudizio.