Obama attacca Trump: “Governo incompetente, disorganizzato e meschino”

L’attuale presidente degli Stati Uniti finisce sotto il fuoco del suo illustre predecessore. Durante una raccolta fondi virtuale in favore di Biden, Obama sottolinea gli errori fatti durante l’emergenza Covid.

obama trump

Continua la pioggia di attacchi e di critiche nei confronti di Donald Trump. Le elezioni per eleggere il nuovo presidente degli Stati Uniti si avvicinano, e l’attuale residente della Casa Bianca non se la sta passando affatto bene. Inoltre sono appena arrivate le nuove dichiarazioni da parte di Barack Obama, uno che se ne intende di come si governano gli Usa. Il predecessore di Trump come capo della nazione ha approfittato di un evento organizzato dai democratici per non mandarle a dire al suo successore. Al centro della critica di Obama non c’è un evento in particolare, ma tutta la sua gestione.

L’evento in questione è stata una raccolta fondi virtuale, organizzata a sostegno di Joe Biden. L’attuale candidato dei democratici per la poltrona di presidente degli Stati Uniti ha ricevuto diversi endorsement da colleghi e compagni di partito. Per la prima volta, però, Obama si è schierato pubblicamente dalla sua parte, e nel farlo non ha perso tempo per attaccare Donald Trump. L’ex presidente americano ha parlato di una condotta “incompetente, disorganizzata e meschina” da parte dell’uomo che lo ha succeduto. E lo ha fatto evidenziando alcuni passaggi a suo dire negativi nel modo di governare l’America.

Donald Trump – meteoweek.com

Secondo Obama, il modo in cui Trump ha fatto da presidente rappresenta “un pericolo esistenziale per i valori dell’America”. E lo ha detto in base a una serie di azioni che hanno in un certo senso gettato fango sul buon nome della nazione, sotto diversi aspetti. Dalla gestione dell’epidemia di Coronavirus alla linea dura adottata sul tema dell’immigrazione, passando per il suo tentativo – ancora attuale – di politicizzare la giustizia. Tutti temi evidenziati da Obama, il quale si è detto “fiducioso e ottimista che soprattutto gli elettori più giovani voteranno per mandare via Trump dalla Casa Bianca”.

Leggi anche -> Se sparissero tutti i virus, la nostra sarebbe una vita molto breve

Leggi anche -> Coronavirus, frontiere chiuse in UE per chi viene dagli Usa: troppi contagi

Obama, nel sottolineare l’inettitudine di Trump, ha anche fatto un paragone con il suo predecessore alla Casa Bianca, George W.Bush. “Con lui – dichiara l’ex presidente – non ero d’accordo su tantissime cose, ma lui aveva una grande considerazione per lo stato di diritto e per l’importanza delle nostre istituzioni”. Tra le altre cose, la presenza di Barack Obama a questa raccolta fondi ha consentito di raccogliere diverso denaro. Si stimano oltre 7 milioni e mezzo di dollari, 4 dei quali sono stati donati da oltre 120mila persone ancor prima che iniziasse l’evento. La sola presenza dell’ex presidente ha fatto da traino