Prima uccide i bambini, poi si toglie la vita: dramma in vacanza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:45

Dramma in un centro montano di Lecco: due bambini sono stati ritrovati morti mentre erano in vacanza con il padre. L’uomo è stato ritrovato senza vita poco lontano, dopo essersi suicidato.

dramma lecco - uccide bambini si toglie la vita
foto di repertorio

Delitto a Margno, comune della provincia di Lecco e centro montano della Valsassina. In una casa di villeggiatura sono stati trovati i corpi senza vita di due bambini: un maschio di 6 anni e una femmina di 12 anni. Ad assistere al macabro ritrovamento è stata la madre dei piccoli, la stessa che poi avrebbe immediatamente avvisato i soccorsi e le forze dell’ordine. Per i bambini, entrambi strangolati, non c’è stato purtroppo nulla da fare.

I sospetti ricadono tutti sul padre dei ragazzini, il 45enne Mario Bressi. Secondo le prime ricostruzioni e i primi rilevamenti effettuati dai soccorsi, pare infatti che l’uomo avrebbe dapprima ucciso nel sonno i due ragazzini, e poi avrebbe mandato un messaggio alla moglie, Daniela Fumagalli, che si trovava nella casa di Gorgonzola, nel Milanese, dove la famiglia risiede abitualmente.

Il duplice omicidio è dunque avvenuto mentre la famiglia era in vacanza, in un condominio vicino alla funivia che porta al Pian delle Betulle. Appena commesso il fatto, l’uomo si sarebbe allontanato immediatamente dalla scena del crimine, ma a quanto pare non per darsi alla fuga. Infatti, il suo cadavere sarebbe stato ritrovato poco lontano dalla casa di villeggiatura: il padre, probabilmente scosso dal periodo di difficile e dalla separazione in corso con la madre dei ragazzini, si è infine tolto la vita gettandosi da un ponte.

Il messaggio del padre, il drammatico ritrovamento

Secondo quanto si apprende, la mamma dei piccoli sarebbe stata avvisata nella notte tramite un sms mandato proprio dal marito. Nel messaggio, Mario Bressi ha scritto alla donna che non avrebbe più rivisto i suoi figli, ed è per questo motivo che Daniela si sarebbe precipitata di corsa in Valsassina.

LEGGI ANCHE: L’ultima telefonata di Anna al marito. Ora cercano l’infermiere che l’ha aiutata a farla

La donna, però, sarebbe arrivata troppo tardi: per i fratellini ormai non c’era più nulla da fare. Alla visione della tragedia, racconta un vicino di casa, Daniela si sarebbe lasciata andare ad urla disperate. Le grida di Daniela sarebbero state sentite intorno alle 7 del mattino: “Non si svegliano, non si svegliano, i bambini non si svegliano“, e ancora “Sono disperata, cosa gli ha fatto, cosa gli ha fatto?”.

LEGGI ANCHE: 93 migranti in mare, barcone intercettato dai libici e riportato indietro

Per far luce su quanto accaduto, la madre dei piccoli è stata sentita dal pubblico ministero incaricato dell’inchiesta, Andrea Figoni, nella caserma dei carabinieri di Casargo, il paesino vicino a Margno.