Home Cronaca Coronavirus: Brasile con 70.000 decessi. Florida con 11mila contagi in più

Coronavirus: Brasile con 70.000 decessi. Florida con 11mila contagi in più

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:16
CONDIVIDI

Il Brasile supera 1,8 milioni di casi di coronavirus e si attesta a 70.000 decessi. In Florida, dopo la riapertura del parco Disney, sono stati registrati 11mila casi in più e in Usa è aumentata la media dei decessi che si attesta a 608 morti al giorno. 


Secondo i dati resi noti dal Consiglio nazionale dei segretari sanitari (Conass) e dal ministero della Sanità, ieri in Brasile sono stati registrati ulteriori 1.214 decessi e 45.048 contagi: il numero complessivo dei casi è quindi salito a 1.800.827, mentre il totale delle vittime dall’inizio della pandemia ha raggiunto i 70.398 decessi. Un numero spaventoso che sembra non vedere una fine. Le unità di terapia intensiva in cinque capitali brasiliane sono vicine al collasso, dopo che il gigante sudamericano ha registrato un numero di casi così alto per il terzo giorno consecutivo. Le unità di terapia intensiva in questione sono quelle presso le città di Cuiabà, Natal, Florianopolis, Curitiba e Belo Horizonte, la cui occupazione supera il 90%. La situazione è critica a Curitiba e Florianopolis. Le misure preventive dovranno essere seguite nel dettaglio, altrimenti si rischia di dover tornare ai numeri di marzo. Anche in Florida la situazione non è buona: dopo la riapertura del parco a tema Disney ad Orlando, lo Stato si conferma come uno dei maggiori epicentri della pandemia negli Stati Uniti. Solo nelle ultime 24 ore i casi riscontrati di infezione da nuovo coronavirus sono stati 11.433 , un incremento spaventoso, tra i più alti registrati nel Paese dall’inizio della pandemia.

Leggi anche -> Coronavirus: in Italia prevalenza del ceppo europeo arrivato da Shanghai

Leggi anche -> Migranti, la situazione è esplosiva: oltre 600 a Lampedusa

Usa: risale il numero delle vittime

Da prima un lungo recordo sul numero di contagi totali nel Paese e ad oggi comincia a salire di nuovo anche il numero di morti da Covid-19. Un campanello d’allarme inaspettato che le autorità stanno cercando di leggere. Nell’ultima settimana secondo i dati ufficiali la media è salita a 608 decessi al giorni, contro i 407 di inizio luglio. Niente in confronto ad A metà aprile con il focolaio di New York, in cui la media si attestava a 2.200 morti al giorno. Anche in Texas c’è stata una crescita nel numero dei decessi mercoledì che è arrivata fino a 119 morti e in Arizona ha superato i 200. In totale dall’inizio della pandemia i decessi registrati a causa del coronavirus negli Usa sono oltre 133 mila.