Home Cronaca Padre si suicida col gas insieme alla figlia disabile: era malato gravemente

Padre si suicida col gas insieme alla figlia disabile: era malato gravemente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:55
CONDIVIDI

L’uomo disperato ha lasciato un messaggio di addio alla moglie allettata prima di suicidarsi ed uccidere la figlia con i gas di scarico della sua auto.

Un uomo di 74 anni si è ucciso con la figlia di 31 anni, disabile al 100%, all’interno della sua auto, parcheggiata nella loro casa di campagna a Saltrio (Varese). Gravemente malato e ormai disperato per le condizioni della moglie e della figlia 
ha lasciato un messaggio di addio alla moglie, anche lei malata grave prima di essere ritrovato, insieme alla ragazza senza vita, dalla nipote. Stando ai primi accertamenti da parte dei carabinieri, l’uomo non accettava l’idea di morire, abbandonando così la figlia cieca dalla nascita.

Leggi anche –> Fisco, Misiani: “Le imposte vanno pagate per finanziare i servizi essenziali”

Leggi anche –> A 92 anni tenta il suicidio ma poi avviene un miracolo

La ragazza 31enne amava la musica classica da sempre e così, con la scusa di accompagnarla ad un concerto, l’ha portata di nascosto nella casa di campagna. Prima l’ha stordita con del Valium, che ha assunto a sua volte, e poi si è chiuso con la figlia nel garage di casa, aspettando la morte con un cd di musica classica acceso per la giovane. Inutili i soccorsi chiamati dalla nipote che era andata a cercarli su richiesta della zia preoccupata. La moglie dell’uomo infatti, costretta a letto da una grave patologia, si era subito preoccupata per non aver sentito rientrare a casa marito e figlia. Sono ancora in corso gli aggiornamenti per l’omicidio-suicidio che si è consumato alle spalle della moglie e madre della ragazza, ora estremamente disperata.