La festa a due passi dal mare, poi il dramma: 15enne violentata nella notte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:41

L’episodio è avvenuto durante una festa privata, organizzata a Jesolo. Una ragazzina violentata, di appena 15 anni, è finita al centro di un caso di abuso sessuale. Il ragazzo di 17 anni è già stato denunciato.

ragazzina violenza sessuale

Un episodio di efferata e di ingiustificata violenza. E a farne le spese è stata una ragazzina di appena 15 anni. E il luogo del misfatto riporta la mente a un altro episodio di questo genere, visto che siamo costretti a tornare a Jesolo. Qui, un paio di anni fa, un’altra ragazzina di 15 anni era stata stuprata da un giovane senegalese, condannato poi a tre anni e mezzo di reclusione. Questa volta l’episodio è avvenuto in maniera diversa, ferma restando la gravità della situazione. Ci troviamo durante una festa privata, che per la 15enne si è trasformata quasi in tragedia.

La ragazzina è stata infatti violentata, con ogni probabilità dal suo amico di 17 anni. E così, dopo aver chiamato i familiari per essere riportata a casa, durante il tragitto in macchina ha raccontato di aver avuto un rapporto sessuale non consenziente. Senza fare giri di parole, una violenza sessuale in piena regola. Così, il genitore della 15enne ha deciso di virare verso l’ospedale, dove lei è arrivata ancora in stato di shock per quanto le era accaduto. Una notte particolare, in cui le domande degli inquirenti si sono alternate con i controlli eseguiti sul suo corpo.

La festa che si è tenuta nella scorsa notte aveva visto come protagonisti decine di ragazzi. Persone del luogo con residenti fuori provincia e gli affittuari della casa in cui si stava svolgendo la serata. Tra un bicchiere e un altro, cocktail dopo cocktail, la situazione si è fatta sempre più movimentata. Fino ad arrivare al momento della violenza sessuale, che ha violato l’intimità di una ragazzina di appena 15 anni. E dopo la sua confessione, si sono mosse con effetto immediato le forze dell’ordine che hanno dato il via alle indagini.

La polizia è intervenuta in maniera tempestiva – meteoweek.com

Immediatamente è stato richiesto l’invio di una pattuglia alla Centrale operativa della Compagnia di San Donà di Piave che ha attivato i militari delle stazioni dei Carabinieri di Jesolo e Cavallino Treporti. Una volta giunti presso l’appartamento sono stati effettuati i primi rilievi. Sono stati sequestrati alcuni oggetti che possono assurgere a prove. Ma nel frattempo, è stato individuati il ragazzo di 17 anni, amico della ragazzina violentata, che sarebbe stato coinvolto durante la violenza. E della situazione sono stati informati i vertici della Procura della Repubblica per i Minorenni di Venezia.

Leggi anche -> Scomparsa di Maddie McCann: la polizia tedesca setaccia un terreno di Hannover

Leggi anche -> L’incredibile morte di Giuliano Bergamini. Non paga al ristorante e accade qualcosa di surreale

Per la ragazzina di 15 anni è stata già disposta una audizione protetta, in modo da darle rassicurazioni e tranquillità durante il racconto della vicenda. La ragazza, tra le altre cose, dopo essere stata trasportata in ospedale a San Donà di Piave, ha svolto una serie di controlli accurati. Torna dunque a Jesolo l’incubo delle violenze sessuali ai danni di ragazze giovanissime. E per quanto il presunto colpevole sia già stato trovato, il timore è che questa pratica crudele non si interrompa qui.