Il M5s blocca la riforma dello sport del ministro Spadafora

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:52

Il Movimento 5 Stelle ha inviato una lettera al ministro Spadafora con la richiesta di rinvio della riunione di maggioranza sul decreto legge dello sport

Vincenzo-Spadafora

E’ arrivata oggi al ministro Vincenzo Spadafora un lettera da parte del Movimento 5 Stelle contenente la richiesta di rinviare la riunione di maggioranza sul decreto attuativo della legge dello sport. Lo scopo della richiesta è quello di avviare un confronto interno con il capo politico Vito Crimi e con il capo delegazione Alfonso Bonafede.

Ci sono voci in merito e secondo queste l’obiettivo risulterebbe molto più ambizioso: bloccare la riforma che prende in considerazione tutti gli ambienti sportivi: dai mandati dei presidenti di federazione alle garanzie per i lavoratori. Inoltre, condurre il ministro Spadafora a rimettere la delega allo Sport.

A fare richiesta della lettera sono stati i parlamentari Tuzi, Mariani, Provenza e Dessì. I quattro sostengono che “la bozza di decreto legislativo derivante dall’attuazione della legge 86/2019 non sia pronta per approdare in Consiglio dei Ministri”. Il risultato ottenuto fino a questo momento è che oggi non si è tenuta la riunione in videoconferenza con le forze di maggioranza che era inizialmente prevista alle ore 12.

Pochi giorni fa il ministro Spadafora ha scritto su Facebook: “Procediamo spediti verso la riforma dello sport. Dopo gli incontri con i singoli partiti, oggi si è tenuta la riunione congiunta con le forze di maggioranza. Ringrazio tutti per il lavoro svolto finora”