Abbandona cane legato a un carrello: rintracciata da vigili e denunciata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:58

Il tentativo di abbandonare la cagnolina legata a un carrello della spesa nell’androne di un condominio è avvenuto a Faenza, in provincia di Ravenna. A trovare la cagnolina, sabato scorso, due signore del posto: avrebbero avvisato i vigili che poi sono riusciti a rintracciare la proprietaria. 

cane abbandonato

A Faenza una donna di 67 anni, originaria di Venezia, proprietaria di una cagnolina (di piccola taglia del tipo volpino) ha tentato di liberarsi velocemente del proprio animale domestico. Per farlo, lo avrebbe legato dentro un carrello della spesa, all’interno dell’androne di un condominio, poi si sarebbe dileguata. A notare la cagnolina abbandonata, due signore del posto. Le signore, insospettite, avrebbero atteso un’eventuale ritorno della proprietaria, un ritorno che col passare del tempo diventava sempre più improbabile. Convinte che si trattasse effettivamente di abbandono di animale, le due donne hanno allertato i vigili urbani di Faenza. Una volta giunti, i vigili hanno preso in custodia l’animale, trasportandolo al canile comunale. Al momento la cagnolina si trova affidata in custodia giudiziale al canile. Poi le indagini per identificare e rintracciare la proprietaria, andate a buon fine: ieri pomeriggio la donna è stata convocata al comando. Si tratta di una donna di 67 anni, residente a Venezia, che, interrogata dagli inquirenti, avrebbe fornito risposte poco convincenti. Per questo è stata denunciata a piede libero per abbandono di animale. Ad inchiodarla le ricerche sul fatto, che avrebbero dimostrato: la donna non si è mai adoperata per rintracciare la cagnolina. Ne consegue che l’abbandono sia stato effettuato volutamente.

LEGGI ANCHE -> Namibia respinge offerta di risarcimento della Germania riguardante massacri di massa

LEGGI ANCHE -> I mari più inquinati? Al Sud. Brindano tre regioni del Centro-Nord

cane abbandonato
(Da Getty Images)

Intanto prosegue la campagna contro l’abbandono di animali, in aumento non solo a causa delle vacanze estive, ma anche a causa della crisi economica, che spingerebbe le famiglie ad eliminare alcune spese “aggiuntive” semplicemente abbandonando l’animale domestico. Così continua la campagna contro l’abbandono, chiamata Animals Lives Matters, lanciata dall’associazione Animalisti Italiani. Ad unirsi alla campagna anche importanti personaggi dello spettacolo, tra cui Tiziano Ferro, Marco Liorni, Antonella Clerici e Rita Dalla Chiesa. A ringraziarli è direttamente Walter Caporale, presidente dell’associazione “la loro spiccata sensibilità verso i più deboli. Vogliamo cercare di scoraggiare gli abbandoni e contemporaneamente stimolare le adozioni degli animali adulti, ricordando che abbandonare un animale, oltre ad essere un gesto deprecabile, è un reato e può causare incidenti anche mortali, oltre ad alimentare il triste fenomeno del randagismo. Nel caso in cui incontrate un animale abbandonato cercate di metterlo in sicurezza e chiamate le forze dell’ordine”. Potrebbe essere una strategia che funziona, come dimostrato dal caso di Faenza.