Home Cronaca Coronavirus, De Luca pronto a chiudere la Campania: stop a mobilità tra...

Coronavirus, De Luca pronto a chiudere la Campania: stop a mobilità tra Regioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:59
CONDIVIDI

A seguito del continuo aumento di contagi da Coronavirus in Italia, De Luca è pronto a chiudere la Campania e a bloccare la mobilità tra Regioni: “Tra 10 giorni valuteremo lo stop”.

coronavirus de luca
Coronavirus, De Luca pronto a chiudere la Campania – foto di archivio

Preoccupa l’aumento esponenziale dei contagi da coronavirus nel nostro Paese. Dal canto suo, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, si è dichiarato pronto a prendere in mano la situazione prima che possa nuovamente sfuggire al controllo. “Verificheremo alla fine di agosto se dovremo chiedere o meno al governo nazionale di ripristinare la limitazione della mobilità interregionale”, ha infatti spiegato senza mezzi termini nell’ultima diretta Facebook.

Una decisione drastica, questa in cantiere, e che verrà orientata “entro una settimana o 10 giorni”. “Assumeremo questo orientamento con grande determinazione, ovviamente salvo i casi soliti e cioè motivi di lavoro e motivi sanitari che giustificano lo spostamento, ma ci regoleremo sulla base dell’andamento del contagio anche in altre regioni d’Italia”, ha ulteriormente spiegato il presidente.

De Luca: “Il Nord fa scelte poco responsabili”

Sempre contestualmente all’ultima diretta Facebook, il governatore De Luca ha spiegato di aver “assistito con sconcerto al fatto che alcune regioni del Nord hanno ritenuto di non rendere obbligatorio, per quei cittadini che rientravano dall’estero, il sottoporsi al tampone così come l’obbligo di andare in isolamento domiciliare”. “Continuo a guardare con grande preoccupazione a scelte che a me sembrano poco responsabili”, ha tuonato il presidente della Campania.

Coronavirus aeroporto
foto di archivio

Proseguendo, ancora: “Senza la collaborazione dei cittadini faremo sempre di più fatica. Posso capire il rilassamento nei primi giorni dopo il lockdown, ma di fronte a questi dati che cominciano a essere pericolosi bisogna bloccare i viaggi all’estero. Come si può immaginare di andare in Francia, in Croazia e in Spagna dove abbiamo migliaia di contagi?”.

LEGGI ANCHE: Salvini denuncia Conte per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina

LEGGI ANCHE: In Sardegna ora scatta l’emergenza: sono oltre 100 i casi di rientro

Per il presidente della Campania il problema risiede dunque a monte, a una scelta sbagliata che, promossa dal Governo nazionale, punta tutto alla riapertura totale delle frontiere in uscita e in entrata. “Questa scelta ha penalizzato il nostro Paese e per questo la Campania ha reso obbligatorio, dal 12 agosto, tamponi e isolamento domiciliare per 14 giorni fino al momento del risultato del test”, ha sentenziato De Luca.