Caos in casa Forza Italia: si è dimesso Stefano Mugnai

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:38

Il coordinatore regionale toscano del partito ha annunciato l’addio anche al Cavaliere Silvio Berlusconi. Stefano Mugnai lamenta “la scelta fatta dal livello nazionale in ordine ad una capolistura” per il candidato governatore.

stefano-mugnai

Scatta il caos in casa Forza Italia, a poche settimane dalla tornata elettorale per scegliere il nuovo governatore in Toscana. Proprio in questa regione è venuta meno una figura molto autorevole, ovvero quella di Stefano Mugnai. L’esponente forzista ha rimesso il proprio incarico di coordinatore regionale di partito per la Toscana. L’annuncio è stato dato dal diretto interessato nella giornata di ieri, mentre prosegue la campagna elettorale nella regione. E anche le motivazioni rese note dall’ormai ex coordinatore sono fin troppo chiare.

Sono orgoglioso di comunicare che Forza Italia – dichiara Stefano Mugnai – ha presentato le liste in tutte e 13 le circoscrizioni provinciali per le elezioni regionali in Toscana e nei comuni di Arezzo, Cascina e Viareggio, per le elezioni comunali. Colgo anche l’occasione per comunicare che poco fa ho trasmesso al Presidente Berlusconi le mie dimissioni da Coordinatore Regionale per la scelta fatta dal livello nazionale in ordine ad una capolistura“. Dunque alla base della decisione di Mugnai c’è proprio la scelta legata alle liste da presentare alle prossime elezioni.

Stefano Mugnai – meteoweek.com

Il comunicato con cui l’ormai ex coordinatore toscano di Forza Italia prosegue con la spiegazione del suo gesto. Anche perchè Stefano Mugnai ricopre questo incarico da ormai cinque anni. “Il mio – spiega il forzista – è un gesto dovuto verso i nostri militanti e dirigenti che si sono trovati di fronte ad una decisione poco comprensibile e che avevano necessità di ricevere un segnale politico forte: era mio dovere darglielo. Ho comunque portato a termine il mio compito nonostante avessi rappresentato ai vertici nazionali del partito perplessità e preoccupazioni che sono condivise da molti“.

Leggi anche -> De Luca insiste: “Chiudo la Campania”. Apertura del Governo

Leggi anche -> Salvini replica a Zingaretti: “Il Pd è una catastrofe per gli italiani”

Il fatto che la decisione assunta sia poi stata di segno opposto rispetto a quanto avessi rappresentato – prosegue Mugnai – , mi costringe a prendere atto di non godere più della fiducia dei miei referenti nazionali e assumere le conseguenti decisioni“. Dunque Forza Italia rischia di presentarsi alle elezioni in Toscana senza un coordinatore regionale. Anche se Stefano Mugnai ha fatto capire che “non cambierà niente rispetto al mio impegno per il partito che ho coordinato in Toscana dal 2015 grazie alla fiducia che il Presidente Berlusconi mi accordò“.