Home Cronaca Briatore non è ricoverato in un reparto Covid: scoppia la polemica

Briatore non è ricoverato in un reparto Covid: scoppia la polemica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:42
CONDIVIDI

L’imprenditore è stato trasportato ieri all’ospedale San Raffaele di Milano dopo i sintomi avvertiti in mattinata. Secondo i suoi detrattori, Briatore starebbe ricevendo un trattamento di favore.

briatore

Scoppia ancora una polemica che riguarda Flavio Briatore e il suo rapporto con il Coronavirus. Da sempre, il noto imprenditore è stato molto dubbioso in merito alla reale forza del Covid-19, finchè non vi ha fatto i conti. Nella giornata di ieri, infatti, il proprietario del Billionaire si è recato presso l’ospedale San Raffaele di Milano, a causa di alcuni sintomi influenzali. E dopo aver fatto il tampone si è reso conto di aver contratto il virus. Da qui è stato necessario il ricovero in ospedale, con il timore che le sue condizioni fossero più gravi del previsto.

Ma alla fine, ci ha pensato lo staff di Briatore a tranquillizzare amici e parenti sulle sue condizioni. La nota diffusa dai collaboratori del noto imprenditore è servita per fare chiarezza definitiva sullo stato di salute dell’ex team manager di Formula 1. “Domenica sera, accusando leggera febbre e sintomi di spossatezza, (Briatore, ndr) si è recato al San Raffaele per un controllo. È stato ricoverato, è stato sottoposto a un check-up generale e resta sotto controllo medico“. Tra le altre cose, non sono mancati riferimenti agli ultimi incontri tenuti dall’imprenditore.

In primis quello con Sinisa Mihajlovic, che proprio dopo una vacanza in Sardegna e una capatina al Billionaire ha contratto il Covid. Ma anche quello con Silvio Berlusconi, il quale è però risultato negativo ai due tamponi eseguiti nei giorni scorsi. In ogni caso, la polemica che riguarda Briatore non è relativa al suo essere risultato positivo al Coronavirus. Stando a quanto si legge sull’Espresso, infatti, Flavio starebbe ricevendo un trattamento di favore in merito al suo ricovero. L’imprenditore, infatti, non è stato trasportato nel reparto che accoglie i pazienti positivi al Covid.

Anche Zangrillo è nell’occhio del ciclone – meteoweek.com

Flavio Briatore è attualmente ricoverato nell’area per i solventi. Si tratta di un reparto al quale accedono le persone che pagano profumatamente per ricevere le migliori cure possibili. Tuttavia, per quanto sia legittima una scelta del genere, resta il fatto che chiunque transiti da quell’area resta aperto al rischio di contagio. La restrizione legata al trasporto di soggetti infetti nel reparto loro dedicato, porta la questione sul piano medico e sanitario. E nel mirino dei detrattori di Briatore finisce un altro personaggio venuto a galla durante l’emergenza Covid.

Leggi anche -> Salgono i casi positivi in Corea del Sud: chiuse le scuole in Seul

Leggi anche -> Scontro governo con l’ordinanza di Musumeci: verrà impugnata

Si tratta di Alberto Zangrillo, uno dei primari dell’ospedale San Raffaele di Milano. Zangrillo è dichiaramente amico di Briatore, ma al tempo stesso ha sempre espresso una posizione chiara contro il Covid. È stato lui a prendere in carico la gestione sanitaria dell’imprenditore che opera in Sardegna. Ed è sempre lui che ha fatto capire in più occasioni che questa paura trasmessa agli italiani è fuori luogo, considerando – a suo dire – una potenza sempre più bassa del Covid-19. Ora lui e Briatore sono nell’occhio del ciclone. Ma non si può far altro che augurare una pronta e immediata guarigione all’imprenditore.