Cremona: danneggiata la statua del Cristo del Po. I vandali la prendono a sassate

La statua del Cristo del Po, simbolo della devozione della gente di fiume, inaugurata a Cremona il giorno di Ferragosto, è stata abbattuta a sassate da ignoti vandali. Sui responsabili indagano i carabinieri.

meteoweek.com

L’opera (realizzata dall’artista cremonese Giuseppe Mario Spadari) appena inaugurata è stata ritrovata a pezzi ieri mattina in via Lungo Po Europa. Sul luogo, accanto alla statua anche un pezzo di cartone con la scritta nera a penna ‘Satana’.
Sul caso indagano i carabinieri, ai quali è stata presentata
denuncia. E se l’ipotesi dell’incursione vandalica di un gruppo
di ragazzi al momento sembra la più accreditata, è chiaro che
gli inquirenti non possono sottovalutare quel cartello e soprattutto quella scritta che potrebbe collegarsi ad una setta a sfondo sacrilego e satanico.


LEGGI ANCHE:

Di sicuro, viste le condizioni in cui è stato trovato, il Cristo di legno, già riportato in laboratorio per il restauro, deve essere  stato colpito più volte con forza con un oggetto contundente. Nessun rispetto, dunque né per l’opera d’arte né per il simbolo religioso. Ad accorgersi del danneggiamento è stato Armando Catullo, da sempre impegnato nella tutela del Grande Fiume, che nelle settimane precedenti aveva sistemato l’area rimuovendo fango ed erbacce per renderla più accogliente. Le transenne non sono servite a proteggere l’opera da chi, probabilmente a notte fonda, ha scagliato le pietre del basamento contro la statua fino a farla precipitare.  Probabilmente una volta a terra l’ha presa a calci, come lascia intuire il ritrovamento a diversi metri di distanza dal palo su cui era era stata posta. Nei dintorni sono stati abbandonati diversi rifiuti. L’area è sotto sorveglianza.