Salvini: “Ne ho palle piene di clandestini, spacciatori e delinquenti”

Il leader della Lega, Matteo Salvini, in occasione del comizio ad Albano Laziale: “Ne ho palle piene di clandestini, spacciatori e delinquenti”. Il leader interviene poi anche sul caso Open Arms.

Salvini: Ne ho palle piene di clandestini, spacciatori e delinquenti

Durante un comizio ad Albano Laziale, trasmesso in diretta Facebook, è emersa la rabbia di Matteo Salvini: “Ne ho le palle piene di clandestini , spacciatori e delinquenti!”. Mentre tornando a parlare del suo processo per il caso Open Arms, il leader della Lega, ha dichiarato di aver tutti i diritti e i doveri di qualsiasi altro cittadino italiano, ma soprattutto il dovere di difendere il suo Paese. Salvini, accusato di plurimo sequestro di persona e rifiuto di atti d’ufficio per aver impedito per la durata di 20 giorni lo sbarco di 164 migranti soccorsi dalla nave spagnola Ong nell’agosto del 2019, ha affermato: “Sarò in tribunale a Catania per rispondere di quello che secondo loro è un reato e che per me invece è un diritto e un dovere di ogni cittadino italiano: difendere i confini, l’onore, le leggi di un Paese. In Italia si entra se si ha il permesso di entrare, altrimenti prendi il primo barcone e torni al Paese tuo, non ne abbiamo bisogno”.

Leggi anche –> De Luca: “In queste condizioni non è possibile aprire le scuole”. E sfida Salvini

Leggi anche –> Cinquant’anni di violenze in casa: anziana denuncia il marito

Il leader della Lega ha poi aggiunto: “Se pensano a furia di denunce, di processi e di minacce di arresto di mettere paura a me o alla Lega, hanno trovato l’uomo sbagliato e il partito sbagliato”.