Il cadavere di una giovane donna è stato ritrovato in mare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:22

Macabro ritrovamento nelle acque antistanti la spiaggia di S.Benedetto del Tronto: il cadavere sembra essere di una giovane donna.

Un cadavere, probabilmente di una ragazza con una età – almeno in apparenza – compresa fra i 20 e i 30 anni, è stato rinvenuto nel primo pomeriggio di ieri nelle acque di San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. La giovane aveva indosso un costume da bagno e il corpo non presenta segni di violenza. La morte potrebbe risalire a qualche ora prima rispetto al momento del ritrovamento. Sul posto per le indagini si sono immediatamente recati gli agenti della squadra mobile della Questura di Ascoli Piceno e gli agenti del commissariato di San Benedetto.  Gli inquirenti stanno ancora cercando di dare un’identità alla vittima. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Ascoli Piceno che ha inviato sul posto un medico legale ed ha aperto un fascicolo.

LEGGI ANCHE -> Tragedia a Bolzano, un bimbo di due anni è precipitato dalla finestra ed è morto

LEGGI QUI -> Recovery Found: 20 miliardi già nella manovra di governo

L’ipotesi al momento è quella di un decesso per annegamento, ma saranno gli esami medico legali che daranno spiegazioni in merito. Secondo una prima valutazione del medico legale il decesso della ragazza risalirebbe a sabato 29 agosto, in serata. E’ anche possibile che il cadavere della giovane sia stato trasportato nel Piceno dalle correnti del mare Adriatico e che la giovane, trovata in costume da bagno, non fosse in vacanza nella costa sambenedettese. Al momento non risultano denunce di scomparsa di ragazze nel territorio marchigiano. Il cadavere presenta lesioni in varie parti del corpo, che però ad una prima analisi non sembrerebbero essere state causa del decesso. Anche per questo sarà fondamentale l’autopsia che la magistratura disporrà per risalire alle cause del decesso.