La motociclista fa incidente, l’infermiera corre a piedi scalzi per soccorrerla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:59

Incidente per una motociclista, una pasticciera quarantenne di Scanzorosciate. Si è schiantata contro un’auto non lontano dalla casa dei genitori. Da chiarire la dinamica ma è in gravi condizioni. Si cerca il campionista coinvolto

Albero cade e colpisce tenda nel campeggio: morte due sorelle
foto di repertorio – meteoweek.com

La moto finisce dritta contro la portiera posteriore dell’auto. L’impatto è talmente forte – come riporta il Corriere della Sera – che il finestrino della Fiat Freemont va in frantumi, le manopole, un freno e parte del telaio della Kawasaki Zeta 750 vengono sbalzati a un paio di metri di distanza. L’incidente è successo ieri mattina alle 11.30, a Villa di Serio, all’altezza dell’incrocio fra la vecchia provinciale e via Monsignor Marchesi. Il verdetto pesa per Alessia Togni, 40enne residente a Scanzorosciate: è ricoverata in gravissime condizioni agli Spedali Civili di Brescia.

A iniziare subito il massaggio cardiaco è stata Valentina Carlucci, un’infermiera del Policlinico di Ponte San Pietro, che si è catapultata sul luogo dell’incidente a piedi scalzi: “Stavo facendo colazione — racconta — ho sentito un botto fortissimo, ho guardato dalla finestra e mi sono precipitata fuori, anche se ero ancora scalza. La signora era per terra, non respirava e non aveva battito, così ho iniziato le manovre per rianimarla. Sono procedure all’ordine del giorno nel mio reparto”, continua l’infermiera che lavora in cardiologia. “Pochi minuti più tardi è arrivato anche un soccorritore, era di passaggio, ha tolto il casco con le procedure apposite — dice —. Ho continuato il massaggio cardiaco per più di venti minuti, e all’arrivo dell’ambulanza e dell’elicottero, il cuore della donna fortunatamente aveva ripreso a battere”.

La dinamica dell’incidente è ancora da accertare, testimoni allertati

L’auto, guidata da una donna, con a bordo due bambini, la figlia di 13 anni e il nipotino di 4 (che hanno riportato solo ferite lievi nell’impatto, ma sono sotto shock), invece, stava svoltando. La conducente assicura di aver atteso il passaggio di un camion che precedeva la moto e che, solo, la Kawasaki sarebbe piombata addosso alla sua macchina. La dinamica e gli accertamenti del caso restano al vaglio degli agenti della polizia locale dell’Unione sul Serio, che si sono occupati dei rilievi e hanno raccolto le testimonianze sul posto. Quest’ultime possono rivelarsi preziose per avere una ricostruzione dettagliata.

Infermiera Pordenone

Leggi anche –> Covid, Lazio: “Il 59% dei positivi dalla Sardegna aveva sintomi”

Leggi anche –> La “pace fiscale” 2020 salverà 9 milioni di contribuenti

La famiglia dell’automobilista nel pomeriggio di ieri ha però lanciato un appello su Facebook, sulla pagina “Sei di Villa di Serio se…”, per rintracciare il camionista. “Lui ha visto cosa è successo, può aiutare a ricostruire i particolari — commenta il suocero della donna alla guida della Fiat, subito accorso sull’incidente —: è rimasto per qualche minuto, poi se n’è andato, la polizia non ha un suo contatto. Non si è fatto vivo. Vogliamo solo chiarire la dinamica, ma prima di tutto speriamo che la motociclista si riprenda presto”.