Di Maio, che sorpresa: si becca un gavettore a San Giorgio a Cremano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:35

Il ministro degli esteri stava svolgendo un comizio elettorale. A un certo punto è arrivata la secchiata d’acqua, lanciata da un balcone nelle vicinanze. Di Maio è stato costretto ad allontanarsi dopo pochi minuti.

di-maio-gavettone
Luigi Di Maio pochi secondo dopo il gavettone – meteoweek.com

Doveva essere il suo grande ritorno sulle scene tra la gente, com’era abituato a fare negli anni precedenti. Dopo tanti mesi trascorsi a far la spola tra Roma e Bruxelles, per cercare di tirare le fila del discorso per conto del Governo. Ma alla fine, il ritorno di Luigi Di Maio nella sua Campania non è esattamente da ricordare, per sè e per tutto il Movimento 5 Stelle. Il teatro della sua nuova apparizione in ottica elettorale ha avuto una sede non come tutte le altre. Di Maio, infatti, era approdato a San Giorgio a Cremano, località che ha dato i natali al grande Massimo Troisi.

E nella cittadina campana che ha dato le origini a uno dei più grandi attori comici della storia, non poteva non accadere qualcosa di pittoresco. Il leader del Movimento 5 Stelle stava avanzando verso il palco che lo avrebbe visto come protagonista di un discorso elettorale. La scelta di tornare sulla scena era ben oculata, visto che tra pochi giorni a San Giorgio a Cremano si tornerà a votare. Dunque la scelta del ministro degli esteri era quella di sostenere in maniera attiva il candidato dei pentastellati, in vista della tornata elettorale ormai imminente.

In pochi sapevano, però, che ad attendere il ministro a cinque stelle ci sarebbe stata una sorpresa poco gradita. Mentre stava per avvicinarsi a uno stand, infatti, Di Maio è stato colpito dal più classico tra i gavettoni. La secchiata d’acqua, con ogni probabilità, è stata lanciata all’indirizzo del leader del Movimento 5 Stelle da un palazzo sito nelle vicinanze. In un primo momento il ministro degli esteri è apparso decisamente sorpreso, dopo essersi inevitabilmente rammaricato per essersi bagnato. Ma alla fine l’ironia ha preso il sopravvento e non c’è stata alcuna scenata da parte sua.

Leggi anche -> Referendum, bufera M5S: duemila euro per sponsorizzare post su Facebook

Leggi anche -> Elezioni ai tempi del Coronavirus: ecco come andremo a votare

E nell’era in cui la tecnologia e le informazioni viaggiano ormai in tempo reale, un episodio del genere non poteva non finire nelle grinfie dei social. Gli attimi in cui il gavettone ha raggiunto Di Maio, infatti, sono arrivati nel giro di pochi minuti su Facebook e Twitter. Con tanto di battute ironiche sia da parte di chi ha postato i video, sia dei fruitori che si sono fatti due risate a spese del ministro. “Forse a Di Maio serve una doccia fredda. A San Giorgio a Cremano hanno provveduto“, ha scritto un utente su Twitter. Mentre un altro “cinguettatore” parla sarcasticamente di “attacco fascista contro Di Maio“.