Scoppiata bomba contro agenzia immobiliare a San Severo

A San Severo, nel foggiano, è scoppiata una bomba contro un’agenzia immobiliare Tecnocasa, in via Checchia Rispoli. Gli interni e l’ingresso sono rimasti danneggiati dallo scoppio, completamente divelta la saracinesca.

bomba san severo - meteoweek.com

A San Severo, nel foggiano, un locale dell’agenzia immobiliare Tecnocasa sarebbe stato gravemente danneggiato dall’esplosione di una bomba. La deflagrazione è avvenuta in via Checchia Rispoli, ed è stata udita da gran parte del quartiere. I danni si avrebbero intaccato soprattutto l’ingresso, con la saracinesca completamente divelta, e l’interno del locale. Per la specifica quantificazione dei danni, però, è necessario ancora attendere. Stando a quanto riportato dall’Ansa, l’attività sarebbe risultata sprovvista di un sistema di videosorveglianza. Tuttavia prosegue l’opera di tracciamento delle immagini attraverso le telecamere di sicurezza circostanti, nella speranza che possano fornire un quadro, seppur a spezzoni, delle modalità e dei responsabili dell’attacco. E’ scattata, inoltre, la raccolta di testimonianze e informazioni. Il titolare, a tal proposito, avrebbe sostenuto di non aver mai ricevuto minacce o richieste di varia natura.


LEGGI ANCHE -> Portavoce No Tav di nuovo in manette dopo la condanna non scontata

LEGGI ANCHE -> Operazione anti mafia: colpiti due boss, uno è il “killer delle carceri”


Il caso sembra riportare alla mente una dinamica già venuta alla luce a maggio scorso, quando una bomba è stata fatta esplodere davanti alla saracinesca dell’attività commerciale Eurotermica, in via Belmonte, sempre a San Severo. Anche in quel caso, lo scoppio della bomba avrebbe divelto la serranda e danneggiato in parte gli arredi interni. In aggiunta, furono causati anche danni a un’autovettura parcheggiata nei pressi dell’esplosione. Anche in quel caso si è proceduto a una raccolta di immagini tramite le telecamere di videosorveglianza della zona. Anche in quel caso, il titolare ascoltato dagli investigatori avrebbe dichiarato di non aver mai ricevuto minacce o forme di estorsione.