Covid 19, in Campania è allarme arancione: non calano i contagi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:01
A lanciare l’allarme è il direttore sanitario dello Spallanzani di Roma: sotto accusa i contagi estivi.
La Campania, insieme alla Lombardia, è da giorni la regione con il numero più alto di contagi di Covid 19. Una situazione che inizia a preoccupare: a mettere tutti in guardia sull’andamento più o meno costante del numero crescente di contagi nella regione governata da Vincenzo De Luca, e che domenica e lunedì andrà a votare (altro momento da tenere d’occhio nell’ottica del rischio di diffusione della malattia) è Francesco Vaia, direttore sanitario dell’Istituto Spallanzani di Roma.

«La situazione non è grave – riferisce in un’intervista al quotidiano “Il Mattino” – ma nemmeno va presa sottogamba: siamo a un livello di allarme arancione». E’ anche vero che i dati sui tamponi effettuati quotidianamente sono lievitati da 458 a 6000. In Campania, dunque, è partita una sorta di caccia al virus, anche per cercare di capire meglio la fiammata estiva di contagi dovuta alle vacanze.