Clochard trovato morto vicino alla stazione, si indaga sulle cause

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:06

Trovato un clochard morto vicino alla stazione Tiburtina a Roma. Inutili i soccorsi: l’uomo di 38 anni era già deceduto. Si indaga sulle cause del decesso e resta viva l’ipotesi del malore improvviso

Clochard morto vicino alla stazion di Roma, foto di repertorio – meteoweek.com

 

Il cadavere di un uomo etiope di 38 anni è stato ritrovato domenica mattina a piazzale Giovanni Spadolini, nei pressi della stazione Tiburtina a Roma. L’uomo era un senza fissa dimora. A fare la macabra scoperta sarebbero stati alcuni conoscenti del defunto, allarmati, che lo hanno trovato senza vita ieri mattina poco prima delle 11 una volta arrivati nei pressi del piazzale.

Dopo aver constatato che il 38enne non respirava più, gli amici hanno immediatamente segnalato la situazione alle autorità. Momenti di apprensione che hanno accompagnato la speranza di vederlo riprendersi. I primi a giungere sul posto sono stati i sanitari del 118 per i primi rilievi. Inutili i soccorsi: i sanitari hanno solo potuto accertarne il decesso.

Indagini in corso sulle cause del decesso. Le piste restano aperte

I medici, dopo la constatazione del decesso, hanno contattato gli agenti del commissariato Sant’Ippolito, con sede in piazzale del Verano e dunque i più vicini al luogo di segnalazione. Adesso si indaga sul caso. La salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria. Non si esclude che il decesso sia dovuto a un malore improvviso che non ha lasciato scampo al 38enne. Ma anche altre piste non sono escluse, non essendoci la totalità degli elementi a disposizione.

Leggi anche –> Pinguino trovato morto sulla spiaggia: nello stomaco una mascherina chirurgica

Leggi anche –> Con il monopattino in autostrada: ragazzo sfreccia di notte sulla Roma-L’Aquila

Stando a quanto è stato riferito da alcuni testimoni a FanPage, il senzatetto si era recato presso la piazza per dormire la sera precedente sul tardi, intorno alle ore 23. Sembrava in buona salute. Resta adesso da capire cosa potrebbe aver causato il decesso del 38enne e se la sua morte può essere ricollegabile, come già detto, a cause naturali sopraggiunte nel sonno. Non è la prima volta che accadono episodi analoghi. Nel gennaio del 2018 un altro clochard era morto – sempre per cause naturali – nei pressi della medesima stazione ferroviaria, la Tiburtina. In quel caso si era trattato di un cittadino rumeno, anch’esso senza fissa dimora, di 33 anni.