La testimonianza della madre di Claudio Baima Poma, l’uomo che ha ucciso suo figlio

Claudio Baima Poma ha ucciso suo figlio di 11 anni nel Torinese, poi si è tolto la vita. Incredula la mamma: “Portava sempre suo figlio in giro, era legatissimo, tutto questo è assurdo. Gli ricordavo, però, che la depressione non si cura del tutto”

Claudio Baima Poma con il figlio: lo ha ucciso e poi si è tolto la vita – meteoweek.com

 

Omicidio suicidio nella notte tra domenica e lunedì 21 settembre, nel Torinese. Un padre ha ucciso il figlio di 11 anni con un colpo di pistola (illegalmente detenuta) , poi si è tolto la vita. È successo nel Canavese. L’uomo, un metalmeccanico di 47 anni, ha sparato al bambino e poi si è suicidato. Claudio Baima Poma era separato dalla compagna e soffriva di depressione, quello dell’omicidio-suicidio è un orrore in aumento nel nostro paese.

Secondo la mamma dell’omicida e nonna di Andrea, la tragedia è inspiegabile. “Amava talmente tanto il figlio da portarselo con lui in ogni momento. Andavano in moto, in bici, ovunque insieme: sempre”. La separazione, il momento decisivo che ha preceduto il crollo. “Non sapevo che mio figlio avesse un’arma. Era stufo della sua vita, di essere da solo, ma non ha mai detto ‘voglio farla finita’. Ciò che ha modificato tutto, è avvenuto un anno e mezzo fa. Si era separato, e da allora non è stato più lo stesso. E’ andato in depressione, si stava curando, andava dalla psicologa, ma non è mai più uscito da questo tunnel”.

L’ultimo post su facebook: l’accusa diretta alla moglie

“Andrea e il suo papà per sempre insieme” è il lungo post che l’uomo ha scritto su Facebook. Non è la prima volta che l’omicidio-suicidio è accompagnato da un post rancoroso sui social. L’uomo di 47 anni lascia intendere che l’addio della moglie non gli ha lasciato scampo. “Quando abbiamo iniziato a convivere ero l’uomo piú felice del mondo. Poi é nato Andrea, il nostro sogno. Tutto bellissimo fino a quando ho iniziato ad avere problemi di schiena e un danno permanente a una gamba.

Leggi anche –> Con il monopattino in autostrada: ragazzo sfreccia di notte sulla Roma-L’Aquila

Leggi anche –> “Con la mascherina io non voto”: sanzionato e denunciato un 65enne di Morrovalle

Una settimana prima – prosegue – mi avevi chiesto di sposarti ma poi hai iniziato ad allontanarti. Ho rischiato di perdere l’uso delle gambe, da quel momento sono caduto in depressione. La depressione è una malattia che ti logora internamente, ti devasta giorno per giorno. Ho perso la mia battaglia contro la depressione. Ho perso la fiducia, non ho più voglia di soffrire”.