Emiliano governatore della Puglia: “Un mare di leghisti ha votato per noi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:12

Michele Emiliano si conferma governatore uscente per la Regione Puglia: “Un mare di leghisti ha votato per noi”, ha spiegato in conferenza stampa. E annuncia che Lopalco sarà il nuovo assessore alla sanità della Regione.

Emiliano governatore della Puglia
Michele Emiliano in conferenza stampa – foto via Quotidiano di Puglia

Una vittoria che è stata una sorpresa anche per il diretto interessato. “Ho avuto paura di perdere”, ha infatti spiegato il governatore uscente Michele Emiliano, che si è invece portato a casa la vittoria con un netto distacco. Il nuovo presidente della Puglia, candidato per il centrosinistra, ha infatti ottenuto il 47% dei voti, rispetto al 38,8% del suo sfidante di centrodestra Raffaele Fitto (dati forniti dalle 2.579 sezioni scrutinate sulle 4.026 in totale). Nonostante la dura campagna elettorale, che non è stata nemmeno priva di polemiche, Emiliano ha ottenuto un’importante riconferma.

“Un mare di leghisti ha votato per noi”

“Se Lega scende da 25 al 9% significa che c’è un mare di elettori leghisti che ha votato per noi, quindi bisognerà avere grande rispetto di questo elettorato che vuole efficienza, vuole vedere la sua regione al pari delle regioni del nord”. Queste le parole pronunciate in conferenza stampa da Michele Emiliano, riconfermato presidente della Regione Puglia con le ultimissime regionali.

“Dobbiamo far passare a loro la nostalgia della Lega con il lavoro e i buoni risultati”, ha proseguito il governatore uscente. Sottolineando: “Io non ho mai detto una parola su nessuno, mai accettato lo scontro che Savini e Meloni cercavano perché non erano loro i candidati alla presidenza e gli elettori pugliesi lo hanno capito. Sapevano che era Fitto, e tra Fitto ed Emiliano hanno scelto per fortuna Emiliano”.

“Sanità e Ilva saranno le principali sfide”

Il prossimo governo pugliese si fonderà su tre i principali punti programmatici, ha spiegato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, durante la conferenza stampa post vittoria elettorale.  “Abbiamo bisogno di una rivoluzione produttiva che partendo dalla ricostruzione dal paesaggio e del capitale produttivo colpito dalla Xylella porti acqua a sufficienza in tutta la Puglia per poter attuare un’agricoltura moderna connessa alla trasformazione industriale. Investiremo moltissimo del Recovery Fund su questo obiettivo”, ha infatti spiegato il governatore.

“Il secondo punto – aggiunge ancora Emiliano – è fare della sanità pugliese un elemento di attrattiva di tutti gli altri investimenti. Quando un grande gruppo deve investire chiede due cose: se ci sono strutture sanitarie e se c’è inquinamento. Quindi lavoreremo molto per sistemare la questione Ilva in maniera definitiva, ma questo è un obbligo; e poi per utilizzare i 1.250 posti letto in più che avremo per dare un servizio sanitario alla Puglia all’altezza delle regioni del nord. Io ho lanciato la sfida perché il sistema sanitario pugliese diventi nei prossimi 15 anni il primo in Italia”.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


“Lopalco assessore alla Sanità, pronto agli apporti dei Cinque Stelle”

Durante la conferenza stampa di oggi, il governatore Emiliano ha poi fatto un annuncio importante. “Il professore Pierluigi Lopalco sarà il nuovo assessore alla sanità della Regione Puglia che ha avuto il coraggio di sottoporsi al vaglio popolare ed elettorale e ne è uscito da trionfatore. La sua non era sfida facile, non era facile trasformare un professore di università in una star di preferenze. La competenza e serietà di Pierluigi hanno avuto un peso”, spiega infatti il presidente uscente ai giornalisti presenti.

Ma Emiliano si dice anche pronto ad ogni possibile apporto, “sulla base di un programma, da parte del Movimento 5 Stelle, “purché sia rispettoso”. “Perché in campagna elettorale sono stato spesso colpito sul piano personale, cosa che non ha mai fatto Raffaele Fitto che è stato correttissimo”. “Vorrei ricominciare da capo, vorrei dire ancora una volta sì al M5s, ma con rispetto”, ha poi concluso il governatore.