Willy, fratelli Bianchi in isolamento “precauzionale”. Scintille con detenuto, rischio linciaggio

Willy, fratelli Bianchi in isolamento “precauzionale”. Scintille con detenuto, rischio linciaggio. La conferma anche dal garante del Lazio

Willy, fratelli Bianchi in isolamento “precauzionale”. Scintille con detenuto, rischiano linciaggio

Marco e Gabriele Bianchi si sono trasferiti dalle celle anti-Covid a quelle di isolamento “precauzionale” a Rebibbia. Attualmente sono nel braccio “G9” del carcere romano, soprannominato dagli altri reclusi “degli infami” poiché qui vengono condotti i colpevoli di reati sessuali o ex “guardie”, agenti o militari, datisi al crimine o all’abuso di potere. Qui sono molto lontani dagli altri reclusi. È molto pericoloso per loro condividere spazi in comune, così come anche per gli altri.

Il carattere irascibile dei due fratelli di Artena si sarebbe fatto riconoscere anche durante i primi giorni reclusione, al punto che la figlia di un detenuto marocchino ha contattato l’associazione “Detenuti liberi” dicendo che suo padre era stato aggredito mentre i Bianchi raggiungevano i parlatori lungo il corridoio. “Lo hanno aggredito“, ha detto la donna, tra insulti e mani che volavano, ma la cosa è stata stroncata subito.

Leggi anche:—>Incendio in un appartamento, trovata una donna senza vita

Leggi anche:—>Omicidio Maisto, faida Scampia: 4 ordinanze di custodia cautelare

La direzione carceraria era tuttavia già stata avvertita dagli avvocati dei Bianchi, preoccupati di eventuali ritorsioni nei confronti dei due giovani, i quali non sono stati ben accolti dagli altri detenuti di Rebibbia. Da quanto si apprende, rischiano il linciaggio. La conferma viene anche dal garante per i detenuti del Lazio, Stefano Anastasia: “I due giovani reclusi sono stati effettivamente trasferiti nel G9, sotto stretta sorveglianza“.

Attualmente, nel “G9”, Gabriele e Marco Bianchi sono sotto stretta sorveglianza per evitare che entrino in contatto con gli altri. Sia i passaggi, sia i  momenti d’aria si terranno in orari diversi rispetto agli altri.