Enock passato burrascoso: nel 2012 finì agli arresti domiciliari

Enock Barwuah, noto per essere il fratello minore di Mario Balotelli, è uno dei concorrenti di Grande Fratello Vip. I telespettatori stanno imparando ad apprezzarlo, ma pochi conoscono il suo passato. Ecco un particolare episodio della sua vita.

Enock - Meteoweek
Enock – Meteoweek

Enock passato burrascoso

Nell’ultima diretta del reality più seguito d’Italia, Enock è stato al centro di un dibattito a causa di un’affermazione di Fausto Leali. Quest’ultimo lo avrebbe chiamato ‘negro’, ma non aveva intenzione di offenderlo. Tuttavia la produzione ha deciso di squalificarlo. Prima di andare via Enock non ci ho pensato due volte ad abbracciarlo, dicendo che per lui era già acqua passata. Infatti hanno riferito che si rivedranno una volta spente le telecamere per una cena. Il suo gesto è stato molto apprezzato dagli italiani, i quali non sanno alcuni particolari sul suo conto. Nel 2012 fini agli arresti domiciliari per aver aggredito due carabinieri. Per fortuna dopo 15 giorni sono tornati operativi mentre il ragazzo è stato accusato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. L’episodio è avvenuto in seguito a una serata trascorsa in un locale di Brescia. Per quanto riguarda la sua vita privata, si dice che sia legato a una ragazza di nome Giorgia che ha conosciuto durante l’estate. Non ha mostrato alcun segno di turbamento quando ha saputo della partecipazione del fidanzato al Gf Vip. Lui, invece, è consapevole del fatto che potrebbe fare i danni all’interno della casa, dato che è circondato da belle donne. Per  scoprire come andrà a finire, non ci resta che seguire.

Enock e Mario - Meteoweek
Enock e Mario – Meteoweek

Leggi anche -> Giada De Blanck pubblica una foto della mamma da giovane: che schianto la contessa!

Leggi anche -> Miriam Leone sotto la giacca niente: topless da urlo per l’ex Miss Italia

L’amore fraterno

Il passato di Enock risulta essere burrascoso, però sicuramente farà ricredere tutti. Alfonso Signorini ha permesso a Mario di salutarlo tramite collegamento dall’esterno. Entrambi hanno speso belle parole per l’affetto che li lega. Sulla questione della parola  razzista, il calciatore ha ammesso di aver sofferto molto. Adesso accetta di più questo tipo di situazione perché sa che nel mondo c’è ancora tanta ignoranza. Non ha alcun rancore verso Fausto, il quale sarà felice di stringergli la mano quando ne avranno modo.