Il pane di Subway non è pane, lo stabilisce la Corte Suprema irlandese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:11

Arriva la sentenza della Corte Suprema irlandese, secondo la quale il pane di Subway non è pane a livello legale. Così, per l’ennesima volta la catena americana è oggetto di critiche.

Corte Suprema irlandese: sentenza contro Subway, troppi zuccheri

Secondo la Corte Suprema irlandese, il pane di Subway non può essere considerato tale a livello legale. I sandwich della catena statunitense conterrebbero troppi zuccheri. È questo il motivo secondo il quale la sentenza della Corte irlandese ha messo fine ad un contenzioso che andava avanti ormai da 14 anni. In particolare, in Irlanda la norma in materia stabilisce che ingredienti come lo zucchero e il grasso non possono superare il 2% del peso della farina utilizzata nella pasta di preparazione. Questa percentuale, nei panini di Subway, sfiora il 10%. Di qui la decisione della Corte Suprema di stabilire che il pane della catena statunitense non può essere considerato tale per la legge irlandese.


Leggi anche -> Coronavirus, due positivi nel Napoli dopo l’ultimo giro di tamponi

Leggi anche -> Maradona preso in giro per la visiera anti-Covid, si sfoga su Instagram


Ciò che hanno stabilito i cinque giudici della Corte Suprema irlandese avrà, dunque, delle conseguenze nell’immediato. Non essendo considerato più legalmente pane, infatti, quello utilizzato nei sandwich di Subway dovrà essere soggetto ad una maggiorazione dell’Iva pari al 13,5%. A commentare la decisione della Corte, in una dichiarazione invaiata al Guardian, è stato un portavoce di Subway: “Il pane di Subway è, ovviamente pane”. Eppure, non è la prima volta che la catena americana è oggetto di critiche, così come ricorda anche il quotidiano britannico. Nel 2014, infatti, iniziò a rimuovere dai suoi prodotti l’agente sbiancante per farina, utilizzato comunemente nella produzione di materassini da yoga, solo dopo che iniziò a circolare online una petizione con questa richiesta.