Da Trump a Bolsonaro, i capi di Stato scettici e poi positivi al Covid

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:52

Da Trump a Bolsonaro, i capi di Stato scettici e poi positivi al Covid. Ecco i capi di Stato che hanno sminuito rischi pandemia e poi…

Da Trump a Bolsonaro, i capi di Stato scettici e poi positivi al Covid

 

Quattro capi di Stato accomunati dall’aver sottovalutato il rischio Covid e le misure preventive. Dapprima il premier britannico Boris Johnson, a seguire il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, l’autarca bielorusso Aleksandr Lukashenko e adesso Donald Trump. Bolsonaro e Trump, soprattutto, hanno avuto grande avversione per l’uso della mascherina.

Lo scorso 27 marzo il premier inglese Boris Johnson annuncia su Twitter di aver contratto il Covid19. “Nelle ultime 24 ore ho sviluppato lievi sintomi“. L’uomo è però costretto, più tardi, a 3 giorni di terapia intensiva. Il 13 aprile, la notizia dell’esito negativo del tampone prima delle dimissioni dal St Thomas Hospital di Londra.

Leggi anche:—>Cliente sposa squillo ma poi la riporta in strada a prostituirsi

Leggi anche:—>Sgominata banda di rapinatori, prendevano d’assalto le gioiellerie: il bottino da 140mila euro

Johnson esce dimagrito e provato dalla battaglia contro il Covid e cambia atteggiamento. Dall’immunità di gregge che aveva pensato di mettere in atto inizialmente, a dure misure preventive: “Se non rispetterete le regole, ci saranno multe e il governo considererà un secondo lockdown”.

Jair Bolsonaro, presidente brasiliano, il 7 luglio prende il Covid. L’uomo precedentemente aveva parlato del virus come di una “febbriciattola” e preso parte a incontri pubblici senza indossare mascherina.

Il 25 luglio confermato il tampone negativo. Dopo il periodo di isolamento, Bolsonaro sostiene di aver preso l’idrossiclorochina e di avere “la muffa nei polmoni” dopo “20 giorni a casa”.

Dopo l’esperienza Covid, tuttavia, Bolsonaro torna quello di sempre e in più continua a sostenere le proprietà curative della idrossoclorochina. Torna in mezzo alla folla, ignorando i consigli dei medici e compie un tour di 2.500 km nel centro del Brasile.

Per quanto concerne Trump, oggi la notizia via Twitter della positività del presidente Usa al Covid. Oltre a Trump, 74 anni, positiva anche la First lady Melania. Tra lui, Johnson e Bolsonaro, per età, lui è il più a rischio.  Questo a tre giorni dal primo dibattito con Joe Biden e a 33 dalle presidenziali del 3 novembre. Il timore è che il Coronavirus rischi di influenzare la campagna elettorale.