Cade nel pozzo di casa e batte la testa: morto annegato uomo di 82 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:18

A Mansuè, in provincia di Treviso, Bruno Biasiato, pensionato di 82 anni, è stato ritrovato senza vita: l’uomo sarebbe caduto nel pozzetto di casa sua, battendo la testa e morendo per annegamento. Molto probabilmente l’uomo stava controllando il pozzo all’interno del suo orto. 

cade nel pozzo - meteoweek.com

E’ morto così Bruno Biasiato, pensionato di 82 anni, deceduto nella tarda mattinata della giornata di oggi 4 ottobre, a Mansuè, in provincia di Treviso: l’uomo sarebbe caduto nel pozzetto situato all’interno dell’orto di casa sua. Nell’impatto, il pensionato avrebbe battuto la testa in maniera violenta, morendo poi per annegamento. Stando a quanto ricostruito fino ad ora, si tratterebbe di una caduta accidentale, rivelatasi fatale. Bruno Biasiato sarebbe dunque caduto a testa in giù, raggiungendo il fondo dello scarico (profondo meno di un metro) nel quale era rimasta dell’acqua piovana.


LEGGI ANCHE -> Napoli, rapinatore 17enne ucciso: il complice è figlio di “Genny a Carogna”


A lanciare l’allarme, i familiari dell’uomo che, dopo essersi accorti di quanto avvenuto, avrebbero provveduto a chiamare immediatamente i soccorsi. A quel punto rapido l’arrivo in viale Papa Luciani di un’ambulanza e di un elisoccorso del Suem 118, ma per l’uomo era già troppo tardi: i soccorritori hanno potuto solamente costatare il decesso. A recarsi sul posto anche i vigili del fuoco e i carabinieri di Conegliano per i rilievi sulla dinamica del tragico incidente domestico.