Fermato senza mascherina, i carabinieri scoprono 40 kg di marijuana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:23

Non avevano la mascherina e sono stati fermati dai carabinieri. Ma la scoperta va ben oltre: un cinese e uno connazionale avevano 40 chili di marijuana. Pacchi sospetti e perquisizioni consentono di trovare lo stupefacente

foto di repertorio – meteoweek.com

Fermato per un controllo perché non indossava la mascherina i carabinieri hanno scoperto che l’uomo, un cinese, e un suo connazionale erano in possesso di 40 chili di marijuana. È accaduto a Padova dove i due indagati Hao Zhang, 31 anni, domiciliato a Padova e Jin Chen, 34, senza fissa dimora, sono stati arrestati e portati in carcere. I militari, mentre transitavano per una via della città euganea – come ricostruito dal Gazzettino – avevano visto un cinese scendere da un’ Audi A4 che, dopo essersi più volte guardato attorno, aveva aperto il portabagagli della vettura, prelevato un pacco voluminoso, dirigendosi verso la sede dell’azienda di spedizioni “La Bolgetta”, senza indossare correttamente la mascherina.

Considerate le disposizioni del Dpcm sul Covid 19, i carabinieri hanno invitato lo straniero a indossare la mascherina, ma quest’ultimo, ha reagito con nervosismo, mentre si sforzava a reggere il pacco piuttosto pesante. Non essendovi alcuna etichetta apposta che consentisse di identificare il contenuto, gli investigatori hanno chiesto spiegazioni. L’uomo pur comprendendo l’italiano si è ammutolito. A questo punto è stato deciso un controllo del plico, trovando al suo interno 9, 3 chili di marijuana.

Scattate le perquisizioni, sono stati rinvenuti altri trenta chili di stupefacente

Identificato lo straniero e appurato che dimorava in un appartamento di via Manara, dopo avere richiesto i rinforzi, i carabinieri hanno perquisito la casa del cinese. Anche in questo caso l’accertamente ha dato i suoi frutti immediati: nell’abitazione c’erano altri 14 Kg di marijuana.

Leggi anche –> Ucciso a colpi d’arma da fuoco Sebastiano Greco: caccia all’assassino

Leggi anche –> In quarantena in attesa del tampone: muore in circostanze misteriose

Leggi anche –> Lotta contro il tumore, Natasha Stefanenko: “Si è attaccato alle ossa”. Il dramma che ha colpito la suocera

L’indagine si è poi spostata su un’altra auto, in disponibilità dell’indagato, trovando un secondo cinese intento a sigillare due pacchi identici agli altri. Anche in questo caso il contenuto era lo stesso: altri 16 kg di marijuana. Una scoperta casuale ma efficace da parte dei carabinieri, che seguendo le disposizioni del nuovo dpcm sull’utilizzo delle mascherine, sono riusciti a sgominare il traffico di stupefacente con ingente quantità. I due uomini di nazionalità cinese sono stati arrestati e condotti in caserma.