Crolla solaio di palazzo in costruzione: operaio in gravissime condizioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:18

E’ avvenuto a San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno: il crollo di una porzione di solaio di un edificio in costruzione ha provocato il ferimento di due operai.  

crollo palazzo san benedetto - meteoweek.com

Il dramma si è consumato a San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, e più precisamente in via della Liberazione, a ridosso della Statale 16, nell’area di San Pio X: lì, alle 15:20 di oggi, è crollata una porzione di solaio di un edificio in costruzione (una futura concessionaria di autovetture), mentre alcuni operai stavano eseguendo la gettata per la costruzione del solaio. Ed è proprio durante i lavori che qualcosa sarebbe andato storto, facendo crollare l’intero solaio e travolgendo gli operai. Il crollo ha comportato il ferimento di due operai. Immediata l’attivazione delle operazioni di messa in sicurezza dell’edificio e di soccorso, che ha portato sul luogo della tragedia carabinieri, squadre di vigili del fuoco e 118. I soccorritori si sarebbero anche occupati dell’estrazione di uno dei due operai e del trasporto del suo collega ferito. Stando a quanto riportato dal Resto del Carlino, il primo collega sarebbe stato trasferito in eliambulanza all’ospedale di Torrette di Ancora. Il secondo collega, invece, è stato trasportato all’ospedale Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto. In un primo momento si era parlato del decesso di uno dei due operai, una notizia smentita di recente da su Twitter dai vigili del fuoco: l’operaio si troverebbe in gravissime condizioni di salute, ma è ancora vivo.


LEGGI ANCHE: 

Un crollo che avviene proprio a ridosso di un altro cedimento, quello avvenuto tre giorni fa nelle cantine di un palazzo adiacente ai lavori della Linea Blu in via Santa Sofia, a Milano. Si tratta del secondo significativo cedimento dopo giugno. Sono 80 le persone sfollate, tra cui Klaus Davi, il giornalista e massmediologo che commenta: “Ho dato mandato ai miei legali di intentare una causa alla società M4 Spa per un ammontare di due milioni di euro di danni”. Poi ancora: “I danni morali e fisici e i disagi creati sono sotto gli occhi di tutti. Non è escluso che nel corso delle investigazioni che i legali stanno facendo ci siano altri responsabili che citeremo in giudizio”.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek


Il massmediologo avrebbe poi concluso: “Anche questa notte dormiremo fuori e non ci vogliono neppure pagare l’albergo. Uno schifo“. Restano, però, i dubbi su un presunto collegamento tra il crollo nelle cantine e i lavori di realizzazione della linea Blu, dal momento in cui i lavori erano stati sospesi ormai da qualche giorno. Si resta, dunque, in attesa di ulteriori accertamenti per individuare eventuali responsabilità.