Genitori trattati come ‘bancomat’ e figli violenti: gli arresti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:29

Botte, minacce, liti furiose, alcune andavano avanti da mesi. Situazioni drammatiche che coinvolgono più di una famiglia, i carnefici? I figli.

figli violenti contro i genitori gli arresti

Quattro arresti e una denuncia nelle ultime 24 ore a Torino e provincia per violenza e maltrattamenti in famiglia. A Forno Canavese i carabinieri di Barbania hanno arrestato un italiano di 23 anni che, nel corso di un litigio con la madre che gli ha negato 70 euro per l’acquisto di droga, l’ha minacciata con un coltello e l’ha presa a calci. Per fortuna è intervenuto il fratello a sedare la lite e a chiamare il 112. La donna, poi medicata all’ospedale di Ciriè, ha raccontato ai carabinieri che la richiesta di 70-100 euro per la droga era diventata ormai quotidiana.


LEGGI ANCHE:


Escalation di violenza

Una vicenda simile a quella di Pinasca dove i militari di Villar Perosa hanno arrestato un italiano di 43 anni che picchiava da mesi i genitori. L’altra sera, ubriaco, li ha minacciati con un bastone perché pretendeva altri soldi. A Rivarolo Canavese, invece, è stato arrestato un 24enne italiano per stalking nei confronti dell’ex fidanzata. A Torino un nigeriano di 52 anni per violenza, resistenza e lesioni aggravate: nel corso di una lite in strada ha malmenato un connazionale procurandogli un trauma cranico. Infine a Venaria i carabinieri hanno denunciato un 61enne dopo l’ennesima lite con la compagna, insultata e minacciata di morte.