Padre 66enne coltiva marijuana per il figlio: evito la compri da gente poco raccomandabile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:55

Padre 66enne coltiva marijuana per il figlio: evito la compri da gente poco raccomandabile. L’uomo è finito ai domiciliari, figlio denunciato

Padre 66enne coltiva marijuana per il figlio: evito la compri da gente poco raccomandabile

Un uomo di 66 anni è finito agli arresti domiciliari per aver coltivato marijuana per suo figlio. È accaduto a Terni, dove l’uomo, per giustificarsi con i carabinieri ha detto di averlo fatto affinché il figlio evitasse di acquistarla da “persone poco raccomandabili“. Il 66enne aveva nel suo appartamento 1,2 kg totali di marijuana. Il figlio, 28 anni, era già noto alla giustizia come consumatore del suddetto stupefacente. Il padre, incensurato, è attualmente ai domiciliari, il figlio denunciato per detenzione a scopo di spaccio.

Leggi anche:—>Anziano ricoverato per polmonite: dimesso, muore per un’infezione contratta in ospedale

Leggi anche:—>Fisco, commercialisti: Italia Paese più tassato in Europa, oltre 48%

Oltre alle piante di marijuana, l’uomo coltivava in giardino una pianta di canapa indiana dell’altezza di circa due metri. L’uomo aveva un bilancino di precisione, una macchina per sottovuoto e una bilancia, per confezionare in dosi lo stupefacente, che poi sarebbe stato messo sul mercato.

____________________________________________

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek
____________________________________________

I carabinieri sono arrivati ad arrestare l’uomo dopo un’attività di indagine atta a verificare la presenza di coltivazioni di marijuana nelle campagne presso di Terni.