Il dramma di Patrizia De Blanck: “Ho perso un bambino”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:11

Patrizia De Blanck ha parlato ai coinquilini di un dramma del suo passato: il racconto è andato in diretta a Pomeriggio Cinque all’insaputa della contessa.

Patrizia De Blanck racconta l’aborto

Patrizia De Blanck è la contessa per eccellenza del Grande Fratello Vip. Amatissima dal pubblico da casa e dai concorrenti del reality show, riesce sempre ad animare e rallegrare l’atmosfera grazie al suo temperamento, ma nella sua vita non è stato tutto rose e fiori.

A parlare di un dramma che ha segnato il suo passato è stata proprio la De Blanck che, riunitasi con alcuni coinquilini, ha parlato della perdita di un figlio subita quando aveva circa trent’anni. Il racconto è stato trasmesso in diretta a Pomeriggio Cinque poiché la contessa ha iniziato a rivelare quanto successo proprio durante il collegamento consueto che Barbara D’Urso fa con il Gf Vip nel suo salotto pomeridiano.

Patrizia De Blanck: “Mi fecero il raschiamento”

Nel momento in cui la conduttrice di Canale 5 ha chiesto di osservare cosa stesse succedendo nella casa di Cinecittà, la contessa De Blanck si stava lasciando andare ad un racconto intimo.

“Mi son girate talmente le pal*e che mi ricordo, eravamo a cena, ed io feci di corsa tutta la salita… e ho perso il bambino – ha spiegato Patrizia agli altri inquilini mentre Barbara D’Urso rimaneva attonita davanti a quelle parole – . Mi hanno fatto il raschiamento e l’ho perso”.

Ai tempi, la De Blanck dovette sottoporsi anche ad una serie di punture per regolarizzare il ciclo. “Mi aveva fatto questa iniezione per farmelo tenere che sono andate avanti un anno, senza più avere le mie cose – ha continuato a ricordare lei – . Può darsi pure non mi venissero, se non che poi sono tornate…”.

Leggi anche–>Patrizia De Blanck, quanti anni ha davvero la contessa del Gf Vip?

Patrizia De Blanck e la voglia di maternità

La contessa, già nei giorni scorsi, aveva ammesso di aver faticato molto prima di diventare madre e di aver desiderato con tutta se stessa la figlia Giada.

“L’idea che non potessi fare un figlio mi faceva impazzire – aveva raccontato lei – . Non perché avessi scelto di non averne, ma perché non potevo farlo e mi faceva stare male”.

Leggi anche–>Giada, svolta sexy per la figlia di Patrizia De Blanck: il look aggressivo della contessina

“Sono andata dal mio uomo e gli ho detto che aveva una settimana, quindici giorni, per mettermi incinta, altrimenti ci provo con qualcun altro. Lui me ne disse di tutti i colori, mi chiamò pu**ana, ma non mi importava: volevo diventare mamma”, aveva confessato lei che, poi, è riuscita ad avere un figlio a quarant’anni.

“Quando fai i figli e sei giovane te li porti avanti a lungo fino ad una certa età – aveva spiegato la contessa – . Quando li fai in età più avanzata, è normale che ci stai meno. Io Giada l’ho avuta quando avevo quarant’anni ma considerate che ai miei tempi già era tardi a trent’anni”.