Tragedia in Autostrada, scontro tra due camion e un’autocisterna

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:49

Tre mezzi pesanti si sono scontrati in autostrada bloccando il traffico: coinvolta anche un’autocisterna che trasportava carburante.

Tragedia in Autostrada, scontro tra due camion e un’autocisterna – meteoweek

In un primo momento si pensava che lo scontro fosse stato tra due mezzi, ma poi la verità è emersa: ci sarebbe stato uno scontro tra tre grossi camion. Il conducente del mezzo che trasportava rifiuti, che poi ha preso fuoco, è morto mentre sarebbe rimasto illeso l’uomo al volante dell’altro mezzo pesante, un’autocisterna contenente, da una prima stima, 15mila litri di benzina e 2mila di gasolio. Alle 14 finalmente è stato riaperto il tratto sull’autostrada A1 Milano – Napoli compreso tra Modena sud e Valsamoggia, nel Bolognese, in direzione di Milano, precedentemente chiuso a causa della tragedia. Per il liquido infiammabile, dal comando di Milano, è partita una squadra dei Vigili del fuoco per seguire le operazioni di travaso in un’altra autocisterna. Al momento la situazione sarebbe sotto controllo.

La Polizia Stradale di Modena è intervenuta per scoprire cosa sia successo precisamente, insieme al 118. Attualmente, all’interno del tratto chiuso verso Bologna, per far defluire i veicoli rimasti bloccati, è stata aperta una corsia e si registrano 7 chilometri di coda in diminuzione. Si registrano invece 3 chilometri di coda all’altezza dell’uscita obbligatoria a Modena Nord.

Leggi anche –> Trovato morto nel letto: il drammatico addio a Elvio Anese

Leggi anche –> Dramma in montagna: un cacciatore all’improvviso precipita nel vuoto

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Nel cagliaritano, invece, è di tre morti il bilancio dell’incidente stradale avvenuto al km 94,500, all’interno della galleria Genna Ortiga, nel tratto che porta verso Bari Sardo. Le vittime sono due fratelli, Ignazio e Luca Argiolas, rispettivamente di 58 e 48 anni, e Giorgio Serreli, 60enne. Tre cacciatori che non hanno potuto fare nulla: erano a bordo di una Land Rover, che – per circostanze da chiarire – è uscita di strada, andando a sbattere contro una delle pareti del tunnel. Sul posto i soccorsi non hanno potuto far altro che constatarne la morte. Nell’impatto, violentissimo, sono anche rimaste ferite in maniera grave due persone, un 70enne e un 56enne, che erano a bordo dell’auto con le vittime e che sono state trasportate d’urgenza negli ospedali Brotzu di Cagliari e Santissima Annunziata di Sassari con l’elisoccorso.