Il peccato “imperdonabile” | Il Vangelo di oggi Sabato 17 Ottobre 2020

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:59

Esiste un peccato imperdonabile? Cos’è? Il Vangelo di oggi e le parole del Papa ci spiegano questo controverso mistero.

il peccato imperdonabile
Il peccato “imperdonabile” | Il Vangelo di oggi – meteoweek.com

LITURGIA DELLA PAROLA – Sabato 17 Ottobre 2020

S. Ignazio di Antiochia (m); B. Contardo Ferrini
28.a del Tempo Ordinario
Hai posto il tuo Figlio sopra ogni cosa
Ef 1,15-23; Sal 8; Lc 12,8-12

PRIMA LETTURA

Dio ha dato Cristo alla Chiesa come capo su tutte le cose: essa è il corpo di lui.
Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesini 1,15-23
Fratelli, avendo avuto notizia della vostra fede nel Signore Gesù e dell’amore che avete verso tutti i santi, continuamente rendo grazie per voi ricordandovi nelle mie preghiere, affinché il Dio del Signore nostro Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia uno spirito di sapienza e di rivelazione per una profonda conoscenza di lui; illumini gli occhi del vostro cuore per farvi comprendere a quale speranza vi ha chiamati, quale tesoro di gloria racchiude la sua eredità fra i santi e qual è la straordinaria grandezza della sua potenza verso di noi, che crediamo, secondo l’efficacia della sua forza e del suo vigore. Egli la manifestò in Cristo, quando lo risuscitò dai morti e lo fece sedere alla sua destra nei cieli, al di sopra di ogni Principato e Potenza, al di sopra di ogni Forza e Dominazione e di ogni nome che viene nominato non solo nel tempo presente ma anche in quello futuro. Tutto infatti egli ha messo sotto i suoi piedi e lo ha dato alla Chiesa come capo su tutte le cose: essa è il corpo di lui, la pienezza di colui che è il perfetto compimento di tutte le cose.
Parola di Dio.

SALMO RESPONSORIALE (Dal Salmo 8)

R: Hai posto il tuo Figlio sopra ogni cosa.
O Signore, Signore nostro,
quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra!
Voglio innalzare sopra i cieli la tua magnificenza,
con la bocca di bambini e di lattanti. R.

Quando vedo i tuoi cieli, opera delle tue dita,
la luna e le stelle che tu hai fissato,
che cosa è mai l’uomo perché di lui ti ricordi,
il figlio dell’uomo, perché te ne curi? R.

Davvero l’hai fatto poco meno di un dio,
di gloria e di onore lo hai coronato.
Gli hai dato potere sulle opere delle tue mani,
tutto hai posto sotto i suoi piedi. R.

IL VANGELO DI OGGI – Sabato 17 Ottobre 2020

Lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire.
+ Dal Vangelo secondo Luca 12,8-12
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io vi dico: chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio dell’uomo lo riconoscerà davanti agli angeli di Dio; ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini, sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio. Chiunque parlerà contro il Figlio dell’uomo, gli sarà perdonato; ma a chi bestemmierà lo Spirito Santo, non sarà perdonato. Quando vi porteranno davanti alle sinagoghe, ai magistrati e alle autorità, non preoccupatevi di come o di che cosa discolparvi, o di che cosa dire, perché lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire».
Parola del Signore.

spirito santo verità Dio

COMMENTO AL VANGELO DI OGGI – Il peccato “imperdonabile”

Sul mistero del “peccato imperdonabile” in molti si sono interrogati. Una cosa è certa, rassicura Papa Francesco: Dio perdona tutto!

Tale peccato consisterebbe però in una chiusura totale a Gesù, al suo operato e al suo Santo Spirito, negando la sua grazia. Sarebbe così impossibile essere aperti a ricevere il perdono.

Si tratterebbe inoltre di negare consapevolmente il bene ricevuto da Dio e indurre altri a non riconoscerlo.

Cos’è quindi la bestemmia contro lo Spirito Santo? Papa Francesco ha fatto chiarezza su questo punto controverso del Vangelo nell’omelia del 23/01/2017:

Papa Francesco spiega che cos’è il peccato imperdonabile

«C’è», afferma a questo proposito il Papa, «questa grande meraviglia, questo sacerdozio di Gesù in tre tappe – quella in cui perdona i peccati, una volta, per sempre; quella in cui intercede adesso per noi; e quella che succederà quando Lui tornerà – ma anche c’ è il contrario, “l’imperdonabile bestemmia”.

È duro sentire Gesù dire queste cose, ma Lui lo dice e se Lui lo dice è vero. “In verità Io vi dico tutto sarà perdonato ai figli degli uomini – e noi sappiamo che il Signore perdona tutto se noi apriamo un po’ il cuore. Tutto! – i peccati e anche tutte le bestemmie che diranno – anche le bestemmie saranno perdonate! – ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito Santo non sarà perdonato in eterno”».

Perché è un peccato così grave, dunque? «Quello che bestemmia su questo», sottolinea Papa Francesco, «bestemmia sul fondamento dell’ amore di Dio, che è la redenzione, la ri-creazione; bestemmia sul sacerdozio di Cristo. ‘Ma che cattivo il Signore non perdona?’ – ‘No! Il Signore perdona tutto!’


Leggi anche:


Ma chi dice queste cose è chiuso al perdono. Non vuole essere perdonato! Non si lascia perdonare! . Questo è il brutto della bestemmia contro lo Spirito Santo: non lasciarsi perdonare, perché rinnega l’unzione sacerdotale di Gesù, che ha fatto lo Spirito Santo».