Tragedia, Giuseppe Gentile trova la morte mentre va a funghi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:53

Giuseppe Gentile, 57 anni, è morto mentre cercava funghi nel bosco dell’Armellino, a Nettuno. Per l’uomo è stata fatale la puntura di un insetto che si era infilato in uno dei suoi stivali.

Giuseppe Gentile muore mentre va a funghi

Una tragedia si è verificata ieri nella zona rurale intorno a Nettuno denominata la “Campana”. Giuseppe Gentile era andato alla ricerca di funghi insieme ad alcuni amici nel bosco dell’Armellino. Il cinquantunenne originario di Velletri, ad un tratto, ha avvertito un malore. Non riusciva più a respirare.

Poco prima, come ha spiegato ai compagni prima di perdere conoscenza, era stato punto da un insetto. Presumibilmente si è trattato di una vespa, che si è infilata in uno degli stivali dell’uomo senza che egli se ne accorgesse. La puntura gli ha causato uno shock anafilattico che lo ha portato alla morte.

Giuseppe Gentile muore mentre va a funghi

Inutili i soccorsi

Gli uomini che erano in compagnia di Giuseppe Gentile hanno immediatamente allertato i soccorsi. Per accelerare le cure hanno avvicinato alla strada l’uomo ormai privo di sensi ed hanno tentato di rianimarlo. Quando gli operatori del 118 sono arrivati nella via adiacente ai boschi dell’Armellino, tuttavia, per l’artigiano veliterno ormai non c’era più nulla da fare. Inutile anche l’arrivo dell’elisoccorso. L’uomo è morto a seguito di un arresto cardiaco.

Leggi anche:

Anche una volante della polizia di Anzio è arrivata sul posto per ricostruire la dinamica dei fatti. Il corpo di Giuseppe Gentile, intanto, è stato trasportato in ospedale, in attesa che si pronunci il magistrato della procura di Velletri. Saranno gli esami autoptici a chiarire nel dettaglio i motivi del decesso.