Lombardia: sport, coprifuoco e tutto quello che c’è da sapere sulla nuova ordinanza

Pubblicata la nuova ordinanza di Regione Lombardia dopo la norma che prevede il divieto di spostamenti dalle 23 alle 5.

Nuova ordinanza Fontana in Lombardia – meteoweek

In Lombardia arriva una nuova ordinanza: oltre al coprifuoco e al divieto di assembramento sono previste ulteriori misure restrittive di cui alcune correlate all’adozione della suddetta Ordinanza e porta la firma del governatore Attilio Fontana d’intesa con i sindaci di Bergamo Giorgio Gori; di Brescia, Emilio Del Bono; di Como Mario Landriscina; di Cremona Gianluca Galimberti; di Lodi Sara Casanova; di Lecco Mauro Gattinoni; di Mantova Mattia Palazzi; di Milano Giuseppe Sala; di Monza Dario Allevi; di Pavia Fabrizio Fracassi; di Varese Davide Galimberti; di Sondrio Marco Scaramellini, con il presidente di Anci Lombardia, Mauro Guerra e con il presidente di Unione Province Lombarde Vittorio Poma. Queste norme prevedono sostanzialmente: la chiusura dei centri commerciali nel weekend (la disposizione non si applica alla vendita di generi alimentari, di prodotti cosmetici e per l’igiene personale, per l’igiene della casa, nonché alle farmacie, alle parafarmacie ed alle tabaccherie), vietato lo svolgimento delle fiere di comunità e delle sagre che si svolgono su area pubblica, vietata dalle 18.00 alle 5.00 la consumazione di alimenti e bevande su aree aperte al pubblico, vietato il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione nelle aree pubbliche compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico e molto altro.

Leggi anche -> “C’è il Covid, niente chemio”: così è morta Kelly Smith

Leggi anche -> Covid, tutti positivi i carabinieri in servizio nella zona rossa di Mezzojuso

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Le misure di contenimento del virus riguarderanno anche le sale da gioco. Sono sospese le attività delle sale giochi, sale scommesse e sale bingo. E’ sospeso il gioco operato con dispositivi elettronici del tipo “slot machines”, comunque denominati, situati all’interno degli esercizi pubblici, degli esercizi commerciali e di rivendita di monopoli. Sono chiusi dalle 18.00 alle 5.00 i distributori automatici cosiddetti “h24” che distribuiscono bevande e alimenti confezionati, con affaccio sulla pubblica via; tale misura non si applica ai distributori automatici di latte e acqua. La situazione appare prossima ad un lockdown totale. Sono sospese tutte le gare e le competizioni riconosciute di interesse regionale, provinciale o locale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali. La situazione in Lombardia appare fuori controllo.

Più che raddoppiati i contagi da Sars-Cov-2 in Lombardia e quasi raddoppiati nella provincia di Milano: i nuovi positivi comunicati nelle ultime 24 ore sono 4.125 e 1.858. 36.416 i tamponi eseguiti in Lombardia: ieri erano 21.726. Da domani è prevista l’attivazione del nuovo provvedimento che mira a dare una sterzata alla curva che continua a salire ogni giorno che passa. Questa mattina il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha difeso la decisione di istituire un coprifuoco serale presa dai sindaci lombardi e dalla Regione Lombardia: «In questo momento», spiega, «c’è un’impennata dei ricoveri in Lombardia tranne che per tre province, Bergamo, Brescia e Cremona, perché li c’è una sorta di immunità, ma che prezzo hanno pagato per arrivarci? Milano non può pagare questo prezzo, per le sue dimensioni avrebbe un problema enorme».