Halloween all’alba o in albergo: i trucchi per aggirare il dpcm

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:16

Le feste di Halloween non si fermano neanche di fronte al Covid-19. Gestori di locali e albergatori, infatti, hanno trovato degli escamotage per aggirare i divieti del nuovo dpcm.

halloween

Gli organizzatori delle feste di Halloween non si sono rassegnati al nuovo dpcm del Premier Giuseppe Conte. Nonostante quest’ultimo imponga la chiusura di locali e ristoranti alle 18.00, infatti, in molti si stanno preparando a vivere degli eventi diversi dagli altri anni. Dall’after-hour alcolico all’alba fino alle feste con pernottamento negli alberghi. In tanti, soprattutto dai giovanissimi, hanno già prenotato un posto in pista. Il decreto sembra non poterglielo impedire. L’augurio è che ad ogni modo vengano rispettate le norme igienico-sanitarie e di distanziamento sociale contro il Covid-19.

Le feste di Halloween all’alba

Il nuovo dpcm del Premier Giuseppe Conte impone ai locali di restare chiusi dalle 18.00 alle 5.00 del mattino successivo. Coloro che solitamente organizzano delle cene con spettacolo annesso, dunque, hanno dovuto annullare i propri eventi o anticiparli. A Roma Eur, in una nota discoteca di viale della Civiltà Romana, si svolgerà ad esempio un pranzo in maschera con il pianobar. I clienti non potranno tuttavia ballare e, sotto la maschera, se si muovono all’interno del locale, dovranno avere la mascherina. Alla Lumsa di via del Governo Vecchio, invece, dj set dalle 13.00 alle 18.00 per gli studenti. L’ateneo, tuttavia, non sembrerebbe essere a conoscenza dell’evento.

Al contrario, alcuni promotori delle feste notturne intendono rinviarle soltanto di qualche ora. Nessuno, infatti, potrà impedire ai giovani di riunirsi nei locali all’alba. Qualcuno, nei giorni scorsi, ci aveva già provato per protesta con l’aperitivo mattutino. Adesso, nella giornata di Halloween, alle 5.00 del mattino avranno inizio degli ’”after hour” alcolici con djset. A pubblicizzarlo un locale a Campo de’ Fiori. L’iniziativa ha riscosso sui social grande successo. Per evitare il sovraffollamento, tuttavia, è obbligatoria la prenotazione. Il prezzo è all-inclusive: 30 euro per drink con aperitivo e perfino il brunch.

halloween

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Le feste negli alberghi

Un altro trucchetto per aggirare il decreto è stato trovato dagli albergatori. I ristoranti presenti all’interno degli hotel, infatti, possono restare aperti a qualsiasi ora a patto che ne usufruiscano soltanto i loro clienti. Le offerte per la serata di Halloween, data questa clausola presente nel nuovo dpcm, prevedono oltre all’ingresso alla festa anche il pernottamento. Una soluzione che si è rivelata molto gradita, soprattutto dai più giovani.

Un hotel 4 stelle di via d’Ara Coeli a Roma ha in programma per il 31 ottobre l’evento “Halloween on the rooftop”. Esso prevede proprio una cena più il pernottamento. In base a quanto riferito su Instagram da uno dei Pr i biglietti starebbero andando a ruba. Le tariffe rispetto al solito sono allettanti in quanto ridotte, proprio per spingere il pubblico a partecipare. Soltanto 170 euro a coppia per il pacchetto completo, quando solitamente soltanto la cena verrebbe a costare 70 euro a testa.

Leggi anche:

Coloro che non intendono utilizzare escamotage per ottenere incassi a dispetto delle falle del nuovo dpcm, tuttavia, si oppongono all’organizzazione di tali eventi. “Sono degli escamotage che non approviamo: in un momento come questo sono totalmente fuori luogo. Capisco che ci possano essere attività in grande difficoltà ma queste iniziative, anche dal punto di vista etico, sono inaccettabili. A nostro avviso, non risolvono nulla e, anzi, creano problemi e rappresentano un danno per la categoria degli albergatori“. A dirlo Antonio Flamini, presidente del Silb Roma, il sindacato dei locali da ballo.