È morto Francesco Samengo: il Covid si porta via il presidente di Unicef

Francesco Samengo si è spento all’età di 81 anni. Aveva contratto il Covid ed era ricoverato presso l’ospedale Spallanzani di Roma. Era alla guida di Unicef Italia dal 2018, dopo aver fatto da volontario per oltre 20 anni.

francesco-samengo-meteoweek
Francesco Samengo non ce l’ha fatta – meteoweek.com

Un altro grave lutto colpisce l’umanità e il mondo del volontariato e della beneficenza. Si è infatti spento in queste ore, all’età di 81 anni, Francesco Samengo. Si tratta del presidente di Unicef Italia, carica che aveva iniziato a ricoprire un paio di anni fa. Francesco Samengo era il rappresentante perfetto dell’ala italiana della massima organizzazione umanitaria su scala mondiale. Anche perchè, prima di ricoprirne il massimo incarico era stato un volontario per oltre 20 anni. La sua morte addolora per il grande apporto che ha dato in tutto questo tempo.

E al dolore per la scomparsa, c’è anche l’allarme legato al fatto che Francesco Samengo si è spento dopo aver contratto il Covid-19. Il massimo dirigente di Unicef Italia era ricoverato da alcuni giorni presso l’ospedale Spallanzani di Roma, in quanto positivo con sintomi. Le sue condizioni sono peggiorate nelle ultime ore, fino a portarlo alla morte. Come detto, Samengo ha legato il proprio nome per tanto tempo all’Unicef, anche a livello locale ma non solo. In questi anni, l’uomo nativo di Cassano Jonico (Cosenza) ha ricoperto ruoli importanti in diverse aziende pubbliche.

Samengo e il presidente Mattarella durante un evento Unicef – meteoweek.com

Leggi anche -> Marco Santagata non ce l’ha fatta: si è spento nella notte

Leggi anche -> È morto Stefano D’Orazio, batterista dei Pooh

È stato per tutti una guida sicura – scrive Unicef sui suoi canali ufficiali – , un esempio di abnegazione e instancabile costanza, uno sprone a dare sempre il meglio di noi nel perseguire la causa dei diritti dei bambini in Italia e nel mondo. In prima linea nella difesa dei diritti dei bambini e dei giovani in Italia e nel mondo, Francesco Samengo si è sempre distinto per l’enorme sensibilità e la ferma convinzione che realizzare un mondo migliore significhi innanzitutto prendersi cura dei più vulnerabili e indifesi, in particolare i bambini, senza lasciare indietro nessuno. Nei due anni del suo incarico ha guidato l’organizzazione con grande impegno, passione e un’incessante dedizione“.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Il coro di cordoglio per la morte di Francesco Samengo si estende anche a tanti altri componenti dell’organizzazione umanitaria. In primis la vice presidente Carmela Pace e tutti i membri del Consiglio Direttivo, oltre ai presidenti regionali e provinciali, il direttore generale Paolo Rozera e tutti i volontari di Unicef. “Siamo fiduciosi che nella forza del suo esempio troverà il conforto per affrontare questa grande perdita“, si legge nella nota. Francesco Samengo è stato anche componente del Consiglio Direttivo dell’organizzazione umanitaria, e nel 2001 è stato eletto anche presidente del Comitato Regionale della Calabria dell’organizzazione umanitaria.