Categorie
Cronaca

Climber 27enne muore durante la scalata: 4 anni prima era precipitata la sorella

Il climber 27enne Hannes Hofer muore durante una scalata in Sardegna: un volo di circa 20 metri gli è stato fatale. Montagna traditrice, è il secondo lutto in famiglia: quattro anni prima anche la sorella precipitò e perse la vita.

Hannes Hofer
Hannes Hofer – foto via Alto Adige.it

Tragedia quella verificatasi in Sardegna, nella giornata di ieri. Hannes Hofer, 27enne originario di Tiles (vicino Bressanone), ha perso rovinosamente la vita durante un’arrampicata di gruppo. Il dramma si è verificato sulla parete di Pedra Longa, intorno alle 13:00 di mercoledì 11 novembre. Hannes Hofer, che era anche un istruttore del club alpino sudtirolese Alpenverein a Bressanone, in Alto Adige, è precipitato senza via di scampo da un’altezza di circa 20 metri. Un impatto con le rocce che gli è rimasto fatale: inutili gli interventi immediati del personale medico sanitario del 118. Una tragedia che fa doppiamente male alla famiglia Hofer: questo episodio, infatti, rappresenta un secondo grave lutto – sempre avvenuto per un incidente in montagna – susseguitosi nel giro di pochi anni.

Perde la vita Hannes Hofer, inutili i tentativi di rianimazione

Muore a soli 27 anni Hannes Hofer, già azzurro di snowboard parallelo (disciplina per la quale ha partecipato anche a diverse gare di Coppa del mondo), e istruttore del club alpino sudtirolese Alpenverein a Bressanone. La giovane vittima non ha trovato scampo da quella caduta fatale di ieri, capitata mentre si stava dedicando a un’arrampicata di gruppo in Sardegna. Il giovane stava scalando la parete sud di Pedra Longa, rilievo calcareo alto 128 metri posizionato lungo la costa di Baunei, ad alcuni chilometri a nord di Santa Maria Navarrese.

Lo scontro con le rocce gli è rimasto fatale, e ha reso completamente inutile l’immediato intervento dell’elisoccorso del 118. A dare l’allarme di quanto accaduto sono stati i compagni di arrampicata. I primi soccorsi alla vittima sono stati prestati dai Tecnici del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza. Per Hannes Hofer, che ha riportato una serie di gravissime ferite e traumi, non c’è stato nulla da fare: i tentativi di rianimazione a bordo dell’elicottero si sono rivelati inefficaci. Il cadavere del 27enne è stato trasportato a Santa Maria Navarrese, mentre sono ancora in corso da parte dei carabinieri le indagini e gli accertamenti relativi all’esatta dinamica e alle cause dell’incidente.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


Montagna traditrice: secondo lutto in famiglia Hofer

Secondo quanto viene riportato da RaiNews, per la famiglia Hofer si tratta del secondo grave lutto causato da un incidente in montagna. Come si apprende, infatti, nel 2016 la sorella di Hannes, Helene, era precipitata durante la scalata di Cima Santer sopra Siusi (in Alto Adige), perdendo la vita. La ragazza fu vittima di un volo di circa 300 metri, insieme al suo compagno di cordata Andreas Kopfsguter, di soli 25 anni. Per loro la morte era sopraggiunta sul colpo.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Una tragedia, quella verificatasi ieri, che richiama tra l’altro anche quella avvenuta pochi mesi fa, proprio durante la vigilia di Ferragosto. A rimanerne fatalmente protagonista era stato Giuliano Stenghel, un arrampicatore originario di Rovereto e conosciutissimo dalla comunità non solo per le sue importanti imprese alpinistiche, quanto anche per il suo forte impegno sociale.