Raoul Bova un passato complicato: “Ho avuto la nikefobia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:15

Raoul Bova si confessa in una diretta su Facebook, durante un’ intervista de “Il fatto Quotidiano” e svela che anche lui ha sofferto di nikefobia.

raoul bova-meteoweek

Il malinconico Raoul Bova

Raoul Bova è un attore italiano molto apprezzato e soprattutto amatissimo dalle donne. Il suo fascino con il tempo si rinforza facendo accelerare il battito cardiaco alle fan, non appena appare sullo schermo. L’attore ultimamente non ha nascosto di aver sofferto di nikefobia, che come sappiamo, è una patologia che colpisce gli sportivi. L’attore romano infatti è un ex nuotatore italiano e conosce molto bene il mondo agonistico e della competizione.

Il fascino di Raoul Bova dipende molto anche dal suo aspetto malinconico e questo si sposa con le ultime vicissitudini della sua vita: la morte dei suoi genitori a cui era legatissimo, a solo un anno e mezzo di distanza l’uno dall’altro lo ha fortemente addolorato. “Quando è morta mia madre mi sono rotto la gamba destra. Così, scivolando banalmente. E pensare che nei film ho girato scene molto pericolose, senza che mi succedesse niente…Ma io penso sia stato il dolore, non ho retto”. Ha dichiarato in una recente intervista.

Il ritorno nell’acqua e la nikefobia

Oggi Raoul Bova, superato il lutto, ha deciso di tornare nell’acqua come una volta e ha scritto anche un libro edito da Rizzoli: “Le regole dell’acqua”. In questi ultimi giorni, intervistato da Claudia Rossi e Davide Turrini, in diretta sulla pagina Facebook del FattoQuotidiano.it, l’attore ha parlato della nikefobia, ossia la paura di vincere una gara sportiva:

LEGGI ANCHE ———–>Raoul Bova “Mi hanno nascosto la verità”| La madre morta di Covid

raoul bova-meteoweek

“La paura di vincere è quella di non mantenere la promessa data. È quella che ad esempio nel tennis è definita come il famoso braccetto: stai per vincere la partita, ti manca l’ultimo punto, e incominci ad avere paura. Sono le aspettative degli altri a rendere tutto più pesante. Così quando ti togli dalle spalle la responsabilità di essere una promessa del mondo dello sport o del dover vincere a tutti i costi, considerando così nella vita anche una sconfitta, a quel punto ci si sente più leggeri, si vive lo sport in maniera più sana”.

LEGGI ANCHE ———–>Raoul Bova, avete mai visto il figlio? Ecco chi è il 20enne Francesco

Raoul Bova e Rocio Morales-Meteoweek

Raoul Bova è felicemente legato a Rocio Morales e a 7 anni dall’inizio della loro storia d’amore e dopo la nascita delle due figlie Alma e Luna, non ha esitato a confessare un suo desiderio: quello di allargare la famiglia. L’attore descrive così la sua Rocio:  “è una guerriera che non ha paura di niente, nemmeno di morire per te. Ti prende, ti salva quando sei in difficoltà, ti guarda le spalle. Insieme ne abbiamo passate tante…”.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek