Addio a Isa Stoppi, la prima top model italiana, musa di Richard Avedon

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

È morta a Milano Isa Stoppi, musa di Richard Avedon e considerata la prima top model italiana, per tutti gli anni ’60 sulle cover delle più importanti riviste di moda.

Isa Stoppi – Iside Bionda – meteoweek.com (Foto di Gian Paolo Barbieri)

Chi era Isa Stoppi: il ricordo del fotografo che la scoprì

Di una bellezza raffinata e algida, più nordica che italiana, Isa Stoppi dai capelli biondi e dagli occhi azzurrissimi divenne celebre quando nel 1962 rappresentò l’Italia al concorso di Miss Universo. Due anni dopo, fu il fotografo Gian Paolo Barbieri a lanciarla nel mondo della moda come racconta lui stesso a Vogue: “Era il ’64, allora a Milano non c’erano agenzie di modelle. Isa aveva già sfilato per Biki e Veneziani, ma soprattutto nel ’62 era stata scelta a rappresentare l’Italia – lei, dalla bellezza ben poco mediterranea – al concorso di Miss Universo.

Il “magnetismo naturale” della Iside Bionda

Quando venne da me, giovanissima, aveva tracce di baby fat e portava la frangetta. Io le chiesi di dimagrire, per accentuare la spigolosità degli zigomi, poi con Pablo, noto visagista che collaborava con me, la portammo da Arden in via Montenapoleone: le facemmo ravvivare il tono di biondo e sparire la frangia. Tanto bastò a sprigionare tutto il suo magnetismo naturale. Fu lui a immortalarla con il serpente in uno degli scatti più celebri della storia della moda, trasformandola nella “Iside bionda“.

Isa Stoppi 3 – meteoweek.com (Foto di Gian Paolo Barbieri/Instagram)

Richard Avedon: “La donna più bella del mondo, due laghi al posto degli occhi”

Intelligente, a differenza della maggior parte delle modelle, poco acculturate, aveva il dono di dare un tocco personale a tutto ciò che indossava, cosa anche questa molto rara” disse ancora Barbieri. Anche Richard Avedon, di cui fu la musa, fu rapito dalla sua bellezza e in particolare dai suoi occhi azzurri, definendola “la donna più bella del mondo, la modella con due laghi al posto degli occhi“. Fu anche il volto della maison Valentino, il cui socio storico, Giancarlo Giammetti, la ricorda come “una delle prime top model“.

Leggi anche —-> Cindy Crawford, avete mai visto la figlia? La 20enne è identica a lei

Lasciò la moda per dedicarsi alla famiglia

Nata in Libia, da cui era fuggita, Isa Stoppi aveva vissuto nel piacentino prima di approdare a Milano che era diventata la sua città d’elezione e d’adozione. Vogue e Diana Vreeland fecero la sua fortuna, poi vennero le copertine dei magazine più importanti ma nel 1972, all’apice della carriera, Isa Stoppi decise di abbandonare il mondo della moda per sposare Gian Germano Giuliani, ex patron dell’azienda che produce il celebre amaro e che veniva già da un matrimonio con Bedy Moratti, figlia di Angelo e sorella di Massimo.

Leggi anche —-> Claudia Schiffer come Barbie: che regalo per i 50 anni!

Isa Stoppi 2 – meteoweek.com (Foto di Giancarlo Giammetti/Instagram)