“Dammi i soldi o ti buco le gomme”, arrestato un travestito brasiliano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:41

Milano, arrestato un travestito brasiliano: irregolare sul territorio nazionale, sarebbe lui l’autore delle tre rapine con minaccia e con coltello avvenute nell’estate scorsa.

arrestato travestito a milano - meteoweek.com
foto di repertorio

Finito in manette un travestito di 34 anni originario del Brasile residente a Milano. Iregolare sul territorio nazionale, secondo le forze dell’ordine sarebbe l’autore di tre rapine avvenute ai danni di alcuni automobilisti del luogo. La polizia, che nella giornata di giovedì scorso ha fermato e arrestato il 34enne, ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Milano. Rintracciato nei pressi di piazzale Segesta, il travestito è ora ospitato nella casa circondariale di San Vittore.

Arrestato l’autore di tre rapine con minacce

Secondo quanto viene riportato dalle fonti dell’Adnkrons, il 34enne è stato arrestato dalla polizia per rapina, in riferimento a quelli che sarebbero tre episodi avvenuti la scorsa estate nel capoluogo lombardo. Condotte dagli agenti del commissariato Bonola, le indagini sono partite a seguito di alcune denunce fatte pervenire dagli automobilisti che, in un periodo compreso tra maggio ed agosto, avevano raccontato di essere stati avvicinati dall’uomo, vestito in abiti femminili, in tarda serata o in nottata.

polizia arresto
foto di repertorio

Il brasiliano, secondo quanto ricostruito dalle testimonianze, sarebbe in tutte e tre le occasioni “salito improvvisamente a bordo delle loro vetture per rapinarli con minacce“, anche per pochi euro. Come spiegato dalle autorità che hanno lavorato sul caso, il primo episodio è stato segnalato ai poliziotti di via Falck verso le ore 3.30 del 24 maggio. Vittima un 45enne italiano, che mentre tornava a casa in auto sarebbe stato avvicinato dal rapinatore in zona QT8.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


Salito improvvisamente nella vettura, il brasiliano avrebbe minacciato il 45enne di bucargli le gomme, e si sarebbe fatto consegnare 50 euro. Inoltre, dopo essersi fatto portare in piazzale Zavattari, prima di scendere rapidamente dall’auto avrebbe rubato anche lo smartphone del conducente.

Secondo episodio, invece, quello del 31 luglio scorso. Vittima questa volta un 63enne, che mentre aspettava un famigliare in visita preso un istituto di ricovero, sarebbe stato avvicinato dal brasiliano in via Capecelatro. Il 63enne era intento a leggere un libro, quando il travestito avrebbe approcciato l’uomo per chiedere informazioni e, con la scusa, entrare repentinamente in auto. Dopo aver estratto un coltello dalla sua borsa, il 34enne si sarebbe quindi fatto consegnare 120 euro, prima di scappare e dileguarsi.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Ultimo episodio, infine, quello capitato lo scorso 22 agosto poco dopo la mezzanotte. A subire la rapina un 51enne italiano, anche lui in auto e fermo allo stop in via Salmoiraghi. Il travestito brasiliano, salito nuovamente in macchina del mal capitato, avrebbe minacciato il conducente con un coltello e si sarebbe fatto accompagnare in piazzale Loreto. Portati via in questo caso 30 euro. Il brasiliano, si ricorda, è stato rintracciato giovedì scorso dalle forze dell’ordine, arrestato e infine portato al carcere di San Vittore.