Scossa di terremoto nel nord-est della Sicilia: magnitudo 3.4

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:42

La scossa di terremoto si è avvertita alle prime luci dell’alba nei pressi del Parco dei Nebrodi, tra le province di Enna e Messina. Non si registrano al momento danni a persone o cose.

scossa terremoto sicilia meteoweek
Il punto in cui è stato avvertito il terremoto – meteoweek.com

La terra è tornata a tremare in Sicilia nel corso della notte appena trascorsa. Una nuova scossa di terremoto è stata avvertita sull’isola, in particolare tra le province di Enna e Messina. Il momento in cui il fenomeno tellurico si è sentito si aggira intorno alle 3 di notte. Siamo nei pressi del Parco dei Nebrodi, dove la terra ha tremato in particolare a pochissimi chilometri dai centri abitati di Troina e di Cerami, in provincia di Enna. Tra le località più vicine all’epicentro della scossa di terremoto ci sono anche quelle messinesi di Capizzi e di San Teodoro.

Il terremoto che si è innescato questa notte è stato avvertito, seppur in minima parte, anche dagli abitanti di Catania, il cui centro cittadino dista circa 60 chilometri dall’epicentro. La scossa avvertita in nottata è di magnitudo 3.4 della scala Richter, e almeno per il momento non ha causato danni a persone o cose. Ricordiamo che la città di Troina, in provincia di Enma, è già stata colpita nei giorni scorsi dal provvedimento di zona rossa, a causa dell’eccessiva diffusione del Covid-19 tra i suoi abitanti.

Leggi anche -> Terremoto: scossa magnitudo 3.6 a largo costa nord Sicilia

Leggi anche -> Violentissima scossa di terremoto tra Grecia e Turchia: allarme tsunami (VIDEO)

Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 38 km di profondità. Il suo epicentro, invece, è sta stabilire a 9 km a nord del già menzionato centro abitato di Troina.