Scontro Gelmini-Faraone: “Sospendiamo le tasse”, “Ma di che parli?”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:49

Mariastella Gelmini, di Forza Italia, e Davide Faraone, di Italia viva, si sono scontrati durante il programma Dritto e rovescio, su Rete 4.

Scontro Gelmini-Faraone: "Sospendiamo le tasse", "Ma di che parli?" - www.meteoweek.com
Davide Faraone, di Italia viva, e Mariastella Gelmini, di Forza Italia, si scontrano durante il programma Dritto e rovescio, su Rete 4. Credit: Mediaset Video

È scontro tra Forza Italia e Italia viva. Il dibattito è scoppiato durante la trasmissione Dritto e rovescio, su Rete 4, condotta da Paolo Del Debbio. La discussione si è accesa sul tema dei lavoratori messi in ginocchio dall’emergenza coronavirus, del decreto ristori, delle tasse che piccole e medie imprese si ritrovano a pagare pur non avendo guadagnato quasi nulla.

La gestione del Covid e il debito pubblico

Inizialmente Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati, ha criticato la gestione dell’emergenza coronavirus da parte del governo, facendo un paragone con gli altri Stati europei, in primis la Germania. “In Germania hanno trovato delle modalità perché non hanno avuto una gestione burocratica dell’emergenza”, ha sottolineato la deputata. Su questo Davide Faraone, presidente di Italia viva al Senato, ha subito chiarito che si tratta di un paese con una struttura economica molto diversa dall’Italia. Ad esempio, i tedeschi “non hanno debito pubblico”quindi possono mettere a disposizione le risorse con maggiore facilità e minori conseguenze.

Leggi anche: Ritardi nel Piano Italia per il Recovery Fund, Conte: “È una fake news”

“Sospendiamo le tasse”

Eppure il problema, secondo Gelmini, non è reperire le risorse. Ma spenderle. Cosa che, stando alle parole della capogruppo, non sarebbe stato fatto nella maniera corretta. “Le risorse sono state stanziate, il problema è che non vengono nemmeno utilizzate, perché gran parte delle risorse dei decreti precedenti sono rimaste inutilizzate. Allora adesso noi diciamo: usiamo un criterio semplice. Vanno risarciti i costi fissi e va data una percentuale per il fatturato. Dopodiché sospendiamo le tasse. Almeno per sei mesi le tasse non devono essere pagate. Perché le aziende i soldi per pagare le tasse non li hanno. Alla fine potrete anche aumentare le tasse, ma non le pagherà più nessuno, perché non ci saranno più le aziende”, ha dichiarato con decisione.

Scontro Gelmini-Faraone: "Sospendiamo le tasse", "Ma di che parli?" - www.meteoweek.com
Davide Faraone, di Italia viva, e Mariastella Gelmini, di Forza Italia, si scontrano durante il programma Dritto e rovescio, su Rete 4. Credit: Mediaset Video

La gestione dell’emergenza da parte del governo

“Mariastella, ma di che parli? Non possono essere dette bugie, ha risposto Faraone. E ha spiegato come starebbero realmente le cose. Al di là della propaganda politica: “Mariastella ha detto che si sarebbero fatti investimenti economici come governo nazionale e poi queste risorse non sarebbero state spese. Noi abbiamo appena fatto un provvedimento ristori con tutti gli avanzi di quello che non era stato speso, circa 4 miliardi e mezzo. Su 100 miliardi erano rimasti non spesi 4 miliardi e mezzo, questi 4 miliardi e mezzo li abbiamo spesi per il decreto ristori. Abbiamo fatto una manovra di bilancio di altri 38 miliardi, facciamo un altro scostamento probabilmente di 7, proprio per cancellare le tasse su novembre e dicembre“. 

Leggi anche: Di Maio potrebbe tornare a essere leader, ma al M5s conviene?

Meglio collaborare che criticare

Infine Faraone ha ricordato la portata della crisi di fronte alla quale si trova il nostro Paese e la difficoltà in cui si sarebbero trovati tutti i partiti nel gestirla, al di là del colore politico. Dunque ha sottolineato l’importanza di non attaccare inutilmente il governo, soprattutto quando gli obiettivi sono per tutti gli stessi: sostenere i lavoratori e ammortizzare le spese. “Siamo di fronte a una crisi enorme, chiunque di fronte a questa crisi avrebbe avuto le difficoltà che abbiamo noi. Non ci sono dei mandrake in panchina. Siamo tutti di fronte a un’emergenza”, ha ribadito il presidente dei senatori di Italia viva. Al che Gelmini ha specificato: “Non credo che Forza Italia abbia avuto un atteggiamento irresponsabile. Spendete i soldi e cancellate le tasse”.