Categorie
Cronaca

Cadavere di un uomo sulla spiaggia, è giallo a San Benedetto del Tronto

Ritrovato questa mattina, sul lungomare di San Benedetto del Tronto (Marche) il cadavere di un uomo. Nessun segno di violenza. Le autorità stanno lavorando per risalire all’identità e alle cause del decesso.

cadavere San Benedetto del Tronto - meteoweek.com
i soccorsi e la polizia sul luogo del ritrovamento – foto via ANSA

Macabro ritrovamento, quello avvenuto questa mattina di martedì 24 novembre sulla Riviera marchigiana. Le forze dell’ordine hanno rivenuto il cadavere di un uomo, di probabilmente di origine caucasica, lungo la spiaggia di San Benedetto del Tronto, all’altezza della concessione 13. Secondo quanto si apprende dalle prime ricostruzioni, l’età attribuibile all’uomo sarebbe compresa tra i 35 e 45 anni. Ad allertare immediatamente i soccorsi è stata una donna, che insieme ad alcuni passanti stava passeggiando sulla battiglia di buon’ora.

In corso le indagini per risalire all’identità

Come riportato dalle fonti locali, questa mattina è stato ritrovato il corpo privo di vita di un uomo, probabilmente di origine caucasica e di età compresa fra i 35-40 anni. Il cadavere è stato trovato nelle prime ore mattutine riverso e insabbiato sulla riva del mare, di fronte allo chalet ristorante “Il Pescatore”, a San Benedetto del Tronto. A lanciare inizialmente l’allarme è stata una donna che, insieme ad altri passanti, stava passeggiando sulla spiaggia intorno alle ore 7:00.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


Subito dopo la segnalazione alle forze dell’ordine, sul luogo del macabro ritrovamento sono arrivati i militari della Capitaneria di Porto, i carabinieri, la polizia e anche un equipaggio della Potes 118 dell’ospedale Madonna del Soccorso. Secondo i primi rilievi, dunque, pare che il corpo fosse già rigido quando è stato ritrovato, e il periodo del decesso potrebbe risalire alla serata di ieri o alla notte scorsa. Ancora in corso, invece, le indagini per risalire all’identità della persona così come anche alle cause del suo decesso.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Sempre secondo quanto viene riportato, il defunto non riporta segni di violenza, non ha con sé i documenti, e sarebbe vestito con abiti troppo leggeri per le temperature di questi giorni – un paio di pantaloni e una felpa. Sul caso è stata informata la Procura della Repubblica di Ascoli, che ha disposto l’intervento del medico legale per effettuare tutti i dovuti accertamenti. Pare che possa escludersi, comunque, la possibilità che la vittima sia caduta in mare da un punto lontano dal luogo del ritrovento per essere trascinata via, a riva, dalla corrente. Ad ogni modo, il corpo è stato portato presso l’obitorio dell’ospedale “Madonna del Soccorso”, dove verranno effettuati i relativi esami autoptici.