Categorie
Cronaca

Cassazione: “Se stupratore non risarcisce vittima, risarcimento spetta allo Stato”

Cassazione: “Se stupratore non risarcisce vittima, risarcimento spetta allo Stato”. Ecco cosa dice la sentenza

Abusi, la sentenza della cassazione-Meteoweek.com

Se lo stupratore non paga la vittima, è lo Stato che deve pagare. È quanto ha stabilito la Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione, riconoscendo il diritto al risarcimento a favore di una donna italiana, vittima di stupro nel 2005. Dopo la condanna dei suoi aguzzini non aveva ottenuto da loro nessun risarcimento nel processo civile.

La violenza si era consumata in Italia ma il nostro Paese non ha recepito la direttiva comunitaria 2004/80 che ordina agli Stati di dare un indennizzo alle vittime di reati violenti e intenzionali non risarciti dai colpevoli. Per tale ragione, la questione era finita dai giudici comunitari tramite Cassazione che chiedeva ‘lumi’ sull’opportunità  ottenere egualmente un risarcimento dallo Stato per tali vittime non ristorate.

Leggi anche:—>Vaccino Astra Zeneca, ecco la differenza con quelli di Pfizer e Moderna

Leggi anche:—>Vaccino Covid: 300 i punti per la distribuzione in Italia

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

La sentenza della Cassazione ha applicato le indicazioni della Corte di giustizia Ue, condannando la presidenza del Consiglio a risarcire quindi la vittima di stupro, in modo equo e adeguato rispetto alla sofferenza provata dalla donna, per aver applicato con ritardo la direttiva comunitaria 2004/80.